TransAnatolia 2017

link.png A difesa delle due ruote motrici


b032462f77df024ae61e1b2152c12864.jpg

Prima di partire per questa Dakar c'era stata la dichiarazione di Sven Quandt, patron del team X Raid - Mini e Bmw - a proposito della potenza delle vetture a due ruote motrici. Il pronostico era assolutamente a loro favore, dicevano in molti, perchè sono più potenti e più leggere, ma in effetti non è stato così e Yves Loubet, del team SMG ci spiega che cosa significa preparare e correre con questi buggy...


Yves Loubet è un pilota, classe 1958, che ha fatto storia nel mondo delle competizioni. Nato in Corsica, a Porto Vecchio, per la precisione, ha corso nei rally con ottimi risultati proprio negli anni della mitica Lancia Delta e ha partecipato al Tour de Corse nonchè al Sanremo e al Montecarlo.

Un personaggio insomma, che di esperienza ne ha da vendere e soprattutto ha una chiarezza di vedute interessante che gli deriva proprio dalla sua carriera nei rally e non solo. Specializzatosi ora nell'ambito delle vetture storiche - ed organizza anche delle gare in questo settore - Yves collabora da tempo con Philippe Gache nel team SMG ed è con lui che chiacchieriamo di due ruote motrici e delle loro reali possibilità in gare come la Dakar.

La prima differenza di queste vetture è che sono delle due ruote motrici e quando arrivi in prove speciali che non sono in spazi aperti, come per esempio quelle di  deserto, restano comunque due ruote motrici. Prende almeno un paio di secondi al chilometro dalle 4 ruote motrici, e a fine tappa sono davvero tantissimi. Se cerchiamo di trovare un equilibrio fra le due tipologie di vetture possiamo dire che, quest'anno noi abbiamo per la prima volta questa brida - o flangia come vogliate chiamarla - di 39 mm. Le vetture come le Toyoya a motore benzina, ne hanno una da 36 mm, la Mini ne ha una da 38 mm....non molto diversa quindi dalla nostra. Per noi la brida da 39 mm è importante perchè ci permette di montare gomme più grandi e con queste cambia tantissimo la macchina. Grazie a questi ammortizzatori usare queste gomme è veramente meglio per noi"

Però voi siete anche più leggeri, questo conta molto ?

"Sì molto, è vero. Ma per guadagnare questo peso noi siamo sempre tirati al massimo, i piloti sono sempre impiaccati. Per fare un tempo straordinario non devi mai mollare, devo sempre andare al massimo. Se questa macchina è così leggera questo ha un suo 'peso' anche nella robustezza del mezzo, sei sempre sul filo del rasoio.

Probabilmente conta anche la tipologia della speciale, no?

"Certo, le speciali aperte per noi sono le migliori, ma quando sono strette e più ralistiche facciamo più fatica. Quando le speciali sono aperte, non solo dune e deserto, ma anche off road puro, purchè larghe, per noi va bene e la nostra macchina è veloce. La nostra filosofia, con una vettura come la nostra o il buggy di Al Attiyah,è quella di proporre una specie di Lancia 037 ma da deserto. Una volta questa vettura nel mondiale era la più veloce del mondo, la 2 ruote motrici, anche più rapida su strade veloci, più dell'Audi 4. Noi abbiamo lavorato e ora forse non siamo veloci nel deserto come Al Attiyah, ma quando le strade sono più come quelle da rally vero noi siamo più veloci, ma sempre meno di un 4 ruote.

Perchè è più stabile?

Abbiamo lavorato in questo senso, facendo una macchina più compatta, un po' più piccola, meno pesante. Fai per esempio il paragone con quella di Gordon, che pesa due tonnellate ed è grande. Noi pesiamo circa una e mezzo e poi la ripartizione dei pesi è più al centro. Le ruote di scorta sono tutte sul posteriore proprio per dare più stabilità al mezzo. Ma quando arrivi su una strada tipo le due speciali vivino a Cordoba, sei messo male e le due ruote motrici pesano tantissimo. In 50 chilometri ti mangi completamente le gomme, le distruggi. Facciamo un passo indietro...ci ricordiamo dei tempi dei buuggy di Schlesser contro la Citroen o la Mitsubishi? Lui allora utilizzava una brida da 37mm contro una brida dei 4 ruote motrici da 31mm. Oggi le cose invece vanno diversamente: i 4 ruote motrici ci fanno la guerra dicendo che siamo favoriti, ma non è vero. Abbiamo guadagnato 2 millimetri, è vero, da 37 ora siamo a 39...Ma loro, ne hanno guadagnati molto di più. Da 31 sono arrivati a 36 le benzina e 38 i diesel !! Inoltre si lamentano perchè abbiamo degli ammortizzatori maggiorati, sospensioni con escursioni maggiori...certo, grazie tante !  Cosa vogliono che noi si viaggi senza ammortizzatori ? Ci fanno polemiche anche sul sistema gonfia-sgonfia, ma se ce lo toccano e ce lo tolgono noi che facciamo?? Abbiamo trovato un 'mezzo' equilibrio, che ancora non è un vero equilibrio...se guardiamo i tempi questo è lampante. Tante volte poi abbiamo avuto sfortuna...La tappa di Fiambalà era l'ideale di noi e invece abbiamo avuto una serie di rotture...E' tutta una questione di politica !"