TransAnatolia 2017

link.png Anthony Clavane: il Daily Mirror alla Dakar


Per la prima volta il Daily Mirror ha mandato un giornalista alla Dakar. Per la prima volta nella storia di questo mitico giornale inglese la Dakar è diventata un argomento da discutere e da leggere. E per seguirla hanno mandato un guru del mondo dello sport, Anthony Clavane.

AnthonyAnthony è entrato in punta di piedi nella tenda stampa della Dakar, esattamente come si confà ai grandi giornalisti. Con qualche problema al suo I Pad, nel primo giorno di gara, si aggirava nervoso, ma pacato, nella tenda senza che nessuno - come sempre avviene con i giornalisti della Dakar- lo degnasse di uno sguardo. Non si è neanche presentato, ma io che sono curiosa di natura invece sono andata subito a chiedergli chi era e ovviamente gli ho chiesto come mai fosse alla Dakar. Dapprima pensavo fosse per seguire più da vicino il team dei ragazzi di Race 2 Ricovery, inglesi ed americani, ma lui mi ha detto che era lì non solo per loro. E difatti. Anthony scriveva ogni giorno per il Daily Mirror on line, un blog su mirror.co.uk che parlava veramente di tutto ed anche di più.

Anthony non è un giornalista qualunque. Oltre ad essere un quotatissimo giornalista sportivo, ha anche scritto un libro "Promised Land" (Terra promessa) che è stato premiato nel 2011 come miglior libro di Football dell'anno, ed anche come miglior libro sportivo dell'anno.

Il suo diario giornaliero sui 15 giorni di Dakar, merita davvero di essere letto. Anche per avere un punto di vista diverso dal solito.