TransAnatolia 2017

link.png Giornata nera per gli spagnoli


Nell'ordine per Joan Barreda, per Carlos Sainz e per Nani Roma. Tutti e tre purtroppo sono stati davvero sfortunati, a cominciare da Barreda, caduto forte nella seconda speciale e con una contusione al polso destro. Per Carlos che ha rotto il motore della sua buggy e per Nani che per evitare un operatore con la telecamera si è spostato nell'attraversare una duna e ha danneggiato l'anteriore della sua Mini.

Brutta giornata dunque, per la gara che vive in un solo colpo la delusione di tre spagnoli che avevano tutte le carte in regola per poter ambire al podio della Dakar 2013. Ora invece le classifiche parlano chiaro e i ritardi sono talmente pesanti che ancora non si sa che cosa faranno domani, per esempio Joan Barreda.

Bruttissim giornata anche per l'Iveco di Hans Stacey che si è capotato in avanti su una duna ed è precipitato per quasi cento metri distruggendo nel vero senso della parola il suo Iveco De Rooy. Per fortuna l'equipaggio è illeso ma il camion in compenso è ridotto maluccio.

Infine le notizie brutte non arrivano mai da sole e mentre sto parlando con Franco Picco gli arriva una telefonata che gli annuncia che Paolo Sabatucci è fermo in speciale con un problema, non sappiamo di che natura e che il suo camion assistenza sta venendo verso il bivacco lentamente, forse per una panne meccanica...Speriamo bene.