TransAnatolia 2017

link.png Povero Barreda, quanta sfortuna


Che brutta giornata per il povero Joan Barreda. Non è bastato il guasto alla pompa della benzina ieri, ed il ritardo di 3 ore accumulato...stamattina è partito comunque da una posizione arretrata perchè pur essendo elitè, anche tutti gli altri piloti che partivano nelle prime 40esime posizioni avevano il diritto di mantenere il loro orario ed allora lo spagnolo ha forzato oltre ogni limite.

Giornata nera per il team Husqvarna by Speedbrain.

Barreda ha disputato bene la prima prova speciale, riuscendo a riguadagnare qualche posizione e a quel punto è ripartito per cercare di prendere il ritmo e recuperare un po' di posizioni in classifica di giornata per non dover ripartire troppo tardi domani mattina. E lì è arrivato l'errore, purtroppo. Joan è caduto nella polvere e ha sbattuto molto forte il polso e la mano destra. E' talmente abbattuto che non sa ancora se ripartirà domani, prenderà una decisione in base al consiglio del medico e del morale.

Sfortunato anche Jordi Viladoms che ha viaggiato con i primi per tutto il giorno fino a che non è interventuo un problema di iniezione alla sua Husqvarna ed è arrivato al traguardo solo 38° di tappa, mentre Barreda ha chiuso con un 29° posto, pur con il dolore alla mano.

Problemi anche per Paulo Goncalves che aveva vinto la prima parte della speciale di oggi - suddivisa in due tronconi con 90 chilometri di neutralizzazione in mezzo - ma è poi rimasto fermo in speciale con una panne all'alimentazione. Per lui il traguardo è arrivato ugualmente tardi, addirittura in 67. posizione.

Botturi mantiene alto il morale della squadra però, anche se in undicesima piazza per i 15 minuti di penalità causati dal cambio del motore nella nottata di ieri.