TransAnatolia 2017

link.png Trofeo Chiosco Cafè: una prima edizione indimenticabile


Divertente, con temperature basse ma tanto sole, tanti piloti, una bellissima speciale, una battaglia unica. Queste le caratteristiche della prima edizione del Trofeo Chiosco Cafè, corso ieri a Cologno al Serio ed organizzato da Gianni Ventriglia insieme alla sezione del Moto Club Bergamo, la Scuderia Bg Norelli. Una bellissima gara a cui hanno partecipato sessanta coppie di piloti più alcuni fuoriclasse come Jonathan Manzi e Simone Albergoni, che....

Sessanta coppie fra moto d'epoca e recenti. 120 piloti che non hanno mancato l'appuntamento con una delle prime gare della stagione che, visto il successo, di sicuro tornerà anche nei prossimi anni. L'idea di fare una gara a metà febbraio è geniale perchè tutti i piloti hanno voglia di correre, di confrontarsi, di vedere se si sono allenati bene, se ancora riescono a stare in moto più di qualche ora. A febbraio si ricomincia ad andare in moto, dopo un dicembre e un gennaio spesso passati in palestra, ma lontano dalla moto. Chi se lo può permettere va in qualche Paese più caldo del nostro, altri cercano rifugio in qualche località con un clima più mite in Italia, ma la stragrande maggioranza a febbraio tira fuori la moto e va a farsi un giretto sulle strade sterrate e sulle mulattiere con gli amici. Nulla di più !

La 3 ore di Cologno ha offerto a tutti loro una validissima alternativa. Ecco perchè sono venuti tutti, o quasi, accorrendo al 'richiamo della foresta' e per me che non sono di Bergamo - anche se ormai appartengo a questa realtà - e che vivo ancora di passione vera in questo mondo delle due ruote, è sempre bellissimo far parte di questi eventi.

C'è poco da fare: qui l'enduro è una cultura, una religione e chi ne fa parte è inesorabimente coinvolto in questo mondo senza soluzione per liberarsi. Vedere gli organizzatori all'opera fra sabato e domenica, è stato uno spettacolo: vere e proprie macchine da guerra che hanno trasformato un appezzamento di terra in un teatro dove le moto ed i piloti erano i protagonisti principali di una bellissima 'anteprima'.

Alle 7,30 di domenica mattina erano già in tantissimi fuori dal Chiosco Cafè, a ridosso delle mura di Cologno, per iscriversi. 60 euro per una gara di tre ore con tanto di felpa personalizzata in regalo e la festa può cominciare. I piloti della zona c'erano tutti e come ha detto giustamente Simone Albergoni "un bell'allenamento in previsione delle prossime gare che cominceranno a febbraio". Chi non era in coppia ha potuto correre da solo, come appunto i due campioni italiani, Albergoni e Manzi, ognuno in gara da solo, o come il nuovo acquisto di Simone Agazzi per il suo team, il russo Vladimir Parshin che non ha sfigurato in sella alla sua Husqvarna. La presenza dei singoli ha convinto la Bergamo Norelli ad inserire la categoria marathon, riservata ai "single" che hanno corso tre ore da soli, fermandosi solo a fare rifornimento.

La Cascina Canova, bellissimo agriturismo di lusso con ristorante annesso, alle porte di Cologno, ha ospitato la manifestazione (permettendoci veramente di fare di tutto in casa loro) e l'aiuto nell'organizzazione di tanti amici - come l'intera famiglia Bissa- è stato fondamentale per la riuscita della gara.

58 le coppie arrivate in fondo alla gara, oltre ai cinque piloti singoli. La classifica assoluta vede la vittoria di Jonathan Manzi che ha chiuso con 44 giri - in tre ore. Al secondo posto Simone Albergoni che con un serbatoio microscopico si è dovuto fermare ben 5 volte a fare rifornimento - alla velocità della luce grazie anche all'assistenza dell'inseparabile compagna Elena - e ha chiuso quindi con un giro di svantaggio. I due campioni hanno regalato bellissime emozioni al pubblico anche perchè al termine delle tre ore, diciamo nell'ultima mezz'ora, si sono tirati uno con l'altro...nel momento in cui è subentrata la stanchezza regalando al pubblico una sfida pazzesca e bellissima da seguire sul percorso. Già il percorso ! Tre chilometri e qualcosa di fettucciato spettacolare, su fondo duro, scivoloso all'inizio, e poi via via sempre difficile per il ghiaccio  e l'erba, ma davvero divertente.

La prima coppia al traguardo è stata quella di Mirko Spandre e Carlo Valenti, vincitori anche del primo Trofeo Chiosco Cafè che verrà ora rimesso in palio, anno dopo anno, con i nomi dei vincitori scritti sul retro. Alle spalle dei vincitori, al secondo posto, Corrù-Rossoni e terzi Rota - Benzoni. Nei primi dieci troviamo poi 4.Giudici-Zanni, 5. Rota-Volpi, 6. Aresi-Nozza, 7. Luca e Michele Ghislandi, 8. Rivoltella-Murer, 9. Sonzogni- De Vecchi, e 10. Angelo Signorelli insieme a Maffeis ("ho corso 2ore e venti io !! e 40 minuti lui, " scherzava Angelo alla fine).

Questo per quello che riguarda le coppie enduro...Nella categoria moto d'epoca invece vittoria di Carminati-Testori, seguiti da Meynet-Sironi e Pirovano-Aroni. Infine la categoria a squadre: nelle moto recenti ha vinto la Scuderia Norelli 'A' e nell'Epoca la squadra SWM, formata oltre che dalle coppie arrivate seconda e terza anche da Greppi Faccinetto, quarti a fine gara.

Classifica Assoluta   Classifica Classi  Tempi Giro