TransAnatolia 2017

link.png Tunisia Desert Bike: sono partiti


La prima edizione della nuova avventura di De Petri è partita ieri, in Tunisia, con le mountain bike capitanate da Paola Pezzo. Ecco nel dettaglio il racconto della prima giornata a cura di Fabrizio Bruno.

La prima edizione del Tunisia Desert Bike, gara di mountain-bike organizzata in Tunisia da Alessandro “Ciro” Depetri, ha preso il via oggi da Zarzis in una splendida giornata di sole.
Dopo un breve trasferimento su asfalto, i 30 concorrenti, lasciata alle spalle  l'incantevole spiaggia della nota stazione turistica, hanno raggiunto la partenza del prologo, interamente tracciato tra i campi di ulivi e lungo 6 km.
Un primo assaggio di Africa, di sole, di Tunisia e di temperatura piacevole, ma anche un primo incontro con le strade sterrate, la polvere e la sabbia tipiche di questo continente.
Al termine dell'anello, primo al traguardo il numero 6 Giovanni Colagiacomi, che con 13minuti e tre secondi, ha staccato tutti gli altri concorrenti, lasciandosi alle spalle anche qualche nome importante.
Seconda assoluta e prima della classifica femminile, la campionessa Paola Pezzo, con il tempo di 13 minuti e 46 secondi.
Primo dei concorrenti tunisini, il numero 30 Chauvin Bernard, all’ 11° posto in 17minuti e 45 secondi.
Una prima foratura ed una caduta sul tratto sabbioso, fortunatamente senza conseguenze, hanno lasciato intuire la severità del terreno, che nella tappa di domani, si rivelerà  come la vera difficoltà di questa gara.
Ottimo il servizio di sicurezza e supporto offerto dalle autorità locali, che ha inviato sul luogo anche una troupe della tv tunisina.....
Ottima l'organizzazione dello staff del Pool De Petri Adventure ed impeccabile la tracciatura del percorso, realizzata sotto lo sguardo attento del direttore di gara Fabrizio Bruno di Passione Avventura, esperto del settore e direttore della ormai “mitica” Iron Bike.
Perfetto anche il supporto di Anis Nabli. rappresentante della federazione locale e medico ufficiale di gara, che tra gli altri compiti, ha avuto anche quello di seguire  ed organizzare, con ottimi risultati, la preparazione dei gps, che in collaborazione con Garmin, sono stati noleggiati ai concorrenti. 
Tra i presenti al via, anche il piccolo Kevin, figlio della coppia Pezzo - Rosola, ovviamente fuori gara, ma anche lui “in piedi sui pedali”!

Tunisia Desert Bike - 1 tappa - 26feb Cronoprologo  - Tunisia Desert Bike - 2 tappa - 27feb

Tunisia Desert Bike - 3 tappa - 28feb                         -  Tunisia Desert Bike - 4 tappa - 01Mar