TransAnatolia 2017

link.png Arrivederci Perù, ci mancherai


La prima cosa che salta agli occhi del comunicato stampa elaborato da ASO ogg,i è il numero della Dakar. Il comunicato si apre dicendo...."Per la sua 35. edizione, la sesta organizzata in Sud America, ....." Peccato che già quella di quest'anno fosse la trentacinquesima edizione !! Basta leggere tutti i comunicati stampa pubblicati durante la gara di gennaio 2013 per accertarsene. I casi dunque, sono due. Le Dakar ad oggi sarebbero in effetti 34 - se non si tenesse conto di quella annullata al momento del via da Lisbona nel 2008 - ma siccome ASO l'ha sempre conteggiata come valida, allora quella del 2014 sarà inevitabilmente la numero 36 !!

Scherzi a parte, la presentazione del nuovo Desafio Inca a pochi giorni dalla conferenza sul percorso della Dakar 2014 aveva lasciato intuire che forse il Perù non avrebbe più fatto parte del nuovo itinerario 2014. Peccato, perchè il Perù è un Paese speciale, bellissimo e con un incredibile senso dell'ospitalità.

Parliamo però, appunto, del calendario del Dakar Challenge e quindi anche dei due Desafio, uno in Argentina ed uno in Perù. ASO insomma, ha deciso di proseguire nella promozione - e nella scoperta - di Paesi che siano assolutamente lontani - in tutti i sensi, dall'Europa. Da molto tempo la società francese si sta rivolgendo verso Paesi alternativi, alla ricerca di nuovi orizzonti e non a caso sempre meno posti, nella lista degli iscritti, sono lasciati ai Paesi europei che hanno fatto la storia di questa gara negli anni Ottanta. Un consiglio quindi, spassionato: se volete andare alla Dakar 2014 non perdete tempo, non credete alle chiacchiere, non aspettate l'ultimo momento. A naso, constatazione personale, per gli italiani ci saranno davvero pochi posti quest'anno, quindi se volete davvero correrla non aspettate l'aiuto di nessuno e muovetevi immediatamente in modo tale da arrivare al 15 di maggio, giorno di apertura delle iscrizioni, con tutte le carte in regola.

Perchè dico questo? Diamo un'occhiata al calendario del Dakar Challenge :

The Dakar Challenge Calendar

31st May/2ndJune: Tecate Score Baja 500 (Mexico)
15th /22nd June: Desafio Ruta 40 (Argentina)
20th /23rd June: Toyota Kalahari Botswana 1000 Desert Race (Botswana)
12th /14th July: Reno 500 (USA)
20th/27th September: Australasian Safari (Australia)
3rd /6th October: Desafio Inca (Peru)

ASO con questo calendario ha deciso di dare la possibilità alle generazioni future di iscriversi, come recita appunto la comunicazione ufficiale: 10 posti sono riservati a coloro che per la prima volta correranno le gare del Challenge(due per ogni gara) vincendo la loro iscrizione alla Dakar 2014  (the Dakar will be giving pride of place to the future generations: ten places are reserved for the rally’s newcomers who have won their entry during the five races featured on the Dakar Challenge’s calendar. Among them, two Dakar Series races will be held in South America: the Desafio Ruta 40 in Argentina and the first edition of the Desafio Inca, in Peru.)

Nuovi Paesi, dunque, nuove Nazioni che il naso nella Dakar finora non ce l'avevano messo e che si trovano le porte spalancate. Inoltre le due Dakar Series all'interno del calendario del Challenge si corrono tutte e due in Sud America. La prima già la conosciamo, Desafio Ruta 40, si è corsa l'anno scorso la prima edizione in Argentina, e quest'anno sarà a giugno, la seconda invece è nuova e dal 3 al 6 ottobre si correrà su un percorso attualmente allo studio, in Perù.

La nuova gara va a pestare i piedi proprio al Faraoni che negli ultimi anni ha collaborato con ASO creando anche, appunto, il Dakar Challenge grazie al quale negli ultimi anni due piloti - Edouard Boulanger nel 2012 e Tarek El Erian nel 2013 - sono venuti a correre la Dakar vincendo la speciale classifica riservata agli amatori e calcolata all'interno dell'assoluta del Pharaons.