TransAnatolia 2017

link.png Dakar 2014: aspettando Parigi


dakar 2013.jpgDomani mattina alle 9,30 Parigi ospiterà la conferenza stampa di ASO relativa all'edizione 2014 della "gara più famosa del pianeta". C'è moltissima curiosità intorno a quanto verrà svelato da Etienne Lavigne su un percorso di cui, a fine edizione 2013, davvero non si sapeva ancora molto. Tanto è vero che invece di partire subito per le ricognizioni, come di solito accadeva, gli organizzatori e soprattutto David Castera, avevano potuto rientrare a casa per qualche giorni di meritato riposo. Ora però qualcosa trapela....

Sono solo voci, pettegolezzi, ma qualche sprazzo sul percorso 2014 già si intravvede. Cominciamo a parlare della partenza che dovrebbe tornare ad essere in Argentina, forse nella città di Rosario che avrebbe tutte le carte in regola per attutire il colpo dell'invasione degli oltre 3000 della carovana del rally. L'Argentina dunque conquisterebbe nuovamente un ruolo importante che gli era stato tolto in questa ultima edizione, visto anche l'insuccesso della partenza da Mar del Plata.

Le prime tappe dunque, sarebbero in Argentina e poi si passerebbe in Cile, anche se il Paese in realtà è in scadenza di contratto, ma sembra, anche in odore di rinnovo. Dopo il Cile,salendo a nord farebbe la sua comparsa nel percorso sud americano, finalmente dopo tanto parlare, la Bolivia, con alcune prove speciali, forse tre.

Da lì la Dakar entrerà in Perù che nuovamente ospiterà l'arrivo della competizione. Un percorso di ampio respiro, dunque, che apre le porte a nuovi Paesi e anche a nuovi terreni da scoprire ed assaporare, in moto, auto e camion. Domani, alle 9,30 cadranno i veli sul nuovo percorso, almeno a grandi linee, della Dakar 2014.