TransAnatolia 2017

link.png Le classifiche dell'ADDC 2013


Non di soli primi posti è fatta una classifica e quindi una volta appurato che Nani Roma e Marc Coma hanno vinto l'edizione 2013 del rally ad Abu Dhabi andiamo a vedere che cosa è accaduto agli altri piloti nelle categoria moto, quad e auto.

Alle spalle di Marc Coma, che comincia così nel modo migliore la sua scalata al Campionato del Mondo Cross Country FIM, si sono sistemati Paulo Goncalves su Speedbrain, con soli 32" di ritardo dalla spagnolo, secondo, e Sam Sunderland con la Honda a 8'45". Questo significa che senza i 10 minuti di penalità Sam avrebbe vinto con un vantaggio di poco meno di due minuti su Coma. Quarta posizione per il norvegese Pal Ander Ullevalseter a 17'12, mentre in quinta piazza c'è Jakub Przygonski a 18'02". Settima posizione per il re dell'enduro indoor, Taddy Blazusiak, mentre il primo quad nella classifica mista è 11° assoluto ed appartiene a Mohammed Abu-Issa. Camelia Liparoti è ottava nella classifica quad, 21. nell'assoluta. 42 i piloti moto e quad fiunti alla fine del rally degli Emirati Arabi.

Fra le auto, accertato il successo dello spagnolo su Mini All 4 Racing del team X Raid, alle sue spalle troviamo Jean Louis Schlesser con il suo buggy staccato di 26'58", mentre la terza piazza appartiene all'olandese Bernhard Ten Brinke che con la sua HRX Ford chiude staccato di poco più di un'ora dal vincitore. Alle sue spalle il compagno di squadra Van Loon, con lo stesso mezzo, mentre sesta è l'altra Mini, quella di Holowczyc. Miroslav Zapletal è sesto su Hummer mentre la Nissan Tecnosport di Didier Vacher, con Roberto Di Persio, è quindicesima assoluta.

Ventisettesimo Reinaldo Varela, che ha incassato purtroppo una penalità forfettaria, con la sua Mitsubishi RalliArt Offroad Italia.

Il prossimo impegno mondiale ora sarà il Sealine Cross Country in Qatar dal 22 al 26 aprile 2013, con verifiche domenica 21 aprile al circuito di Losail che ha ospitato lo scorso week end la prima gara del Motomondiale. La gara del Qatar si svolgerà in 4 tappe per un totale di 1488 chilometri di cui 1463 di prove speciali.