KRKA 2018

link.png Desafio: Coma vince la tappa, Rodrigues in testa


HelderMarc Coma si è riscattato dalla prova sfortunata di ieri e ha vinto oggi - partendo indietro - e strappando un ottimo tempo di speciale. Dietro di lui a fine tappa ci sono Casteu e due Rodrigues, Claudio ed Helder. Le auto in questo momento sono all'interno della prova speciale.

Marc Coma stamattina aveva ovviamente voglia di riguadagnare un po' del tempo perduto nella tappa di ieri ed è partito bene, su una prova speciale che conosce bene, perchè il deserto con le dune bianche di Fiambalà - che in questo caso erano piuttosto grigie per la tanta pioggia caduta - è ben noto ai dakariani che corrono in questa zona ogni gennaio. Così il pilota spagnolo ha vinto la tappa in 2h.56'25" precedendo sul traguardo David Casteu che già ieri aveva disputato una bella speciale, in sella alla sua Yamaha. Casteu è staccato a fine giornata di 3'36" e precede un Rodriguez che però non ha nulla a che fare con Helder. Si tratta di Claudio, pilota cileno, terzo a 4'38" su Honda, del team Tamarugal. Dietro di lui ecco spuntare la Honda di Helder, a 5'25" davanti a Chaleco Lopez, sesto oggi a 9'44" dal vincitore di tappa. In ritardo Paulo Goncalves (Speedbrain Honda)che accusa un distacco di 20'11" ed è solo nono a fine speciale.

Nella classifica assoluta in questo momento è in testa la Honda con Helder Rodrigues, seguito a 2'11" da Chaleco (Ktm) mentre Marc Coma (Ktm) è terzo e recupera il ritardo, piazzandosi a 3'17" dal portoghese capoclassifica. Quarto David Casteu a 4'33" mentre Paulo Goncalves è quinto a 12'28" dal primo.

A questo punto aspettiamo le auto al bivacco di Chilecito per sapere qualcosa di più.