TransAnatolia 2017

link.png Giornata molto difficile al Sardegna Rally Race 2013


Prima di tutto per la connessione internet che qui, in mezzo al nulla, è davvero flebile e cercare di collegarsi è quasi impossibile. E poi per la tappa che è stata davvero, come previsto, molto difficile e ha causato moltissime sorprese. Fino a che c'è linea e rete cerchiamo di raccontare qualcosa di più...

Ne sono successe di tutti i colori. Cadute, scivolate, errori...La caduta di Ceci, il pasticcio di Botturi, il ritiro di Jordi Viladoms per malore, successivo ad una caduta. Insomma è successo un po' di tutto nella prima speciale, lunghissima, 121 chilometri, di questa mattina. Il più veloce è stato Marc Coma che ha preceduto sul traguardo della ps Damien Miquel di 54", quindi Paulo Goncalves e Joan Pedrero. Botturi ha commesso un errore di navigazione ed è finito in una recinzione di ferro. Niente di grave ma il fil di ferro si è raggomitolato nella sua ruota e per liberarla ha perso un po' di tempo, ed anche un po' di benzina, visto che si è rovesciata dal serbatoio. Paolo Ceci è caduto, per fortuna senza conseguenza devastanti mentre per restare in tema di italiani Mancini ha chiuso la prima ps in quinta posizione, davanti a Paolo Ceci, settimo. Alla fine della prima Ps Despres era ottavo e Bottu decimo. "La prima speciale è stata terribile -racconta Mancini - mai vista una cosa simile. Era quasi tutto fuoripista, tanto, ma tanto navigata in mezzo a tagliafuoco, radure, strade verdi, enormi prati e tu dovevi seguire filo filo il road book. Mi sarò sbagliato almeno venti volte...ho passato Goncalves, poi mi sono perso e lui mi ha ripassato, poi si è perso lui, ed avanti così per tutto il giorno. Al traguardo infatti, della prima ps aveva meno di un minuto di vantaggio su di me. La seconda ps invece era molto bella. Mi è piaciuta particolarmente perchè sembrava di essere nel sottobosco umbro, di casa mia. Il terreno era umido e teneva molto bene, era tutta pista e mi sono divertito un sacco".

Nella seconda ps però, è arrivata la rivincita del Bottu, che oggi aveva avvisato che sarebbe andato all'attacco: ha vinto la prova, davanti a Mancini di 40" e a Faria di 49". Dietro di loro Goncalves, Despres, Ceci, Coma e Pedrero. si ribalta completamente la classifica generale, almeno alle spalle di Coma. Ora lo spagnolo si invola visto che ha la bellezza di 9'48" su Paulo Goncalves che passa in seconda posizione davanti a Cyril separato dal portoghese di soli 12". Pedrero è quarto a 10'40" e Paolo Ceci scivola di una posizione e si ritrova quinto a 11'12"davanti a Mancini a 11'46", e a Botturi 12'26".

I piloti stanno raggiungendo adesso il bivacco di Sa Itria, in mezzo alle montagne, a pochi passi da Fonni e Gavoi. Un vecchio monastero con tanto di chiesa nel centro del cortile dove stasera si dormirà tutti in tenda...e si prospetta una seratina molto fredda.