TransAnatolia 2017

link.png La polemica dei 15 minuti


Siamo in attesa del briefing per capire esattamente cos'è successo e come andrà a finire la questione. Fattosta che sia Cyril Despres sia Marc Coma hanno vissuto una esperienza un po' fastidiosa oggi, al punto di assistenza fra le due prove speciali. E potrebbe non essere escluso un reclamo entro stasera.

Solo quando i primi piloti sono entrati  al parco assistenza, ad Iglesias, ci si è resi conto che il tempo a disposizione per lavorare alle moto era pochissimo. Cyril è arrivato al suo gazebo e il tempo era ridotto all'osso. Non ha mangiato, non ha bevuto, i suoi gli hanno fatto benzina, cambiato la ruota e poi lo hanno fatto ripartire 'a tuono' perchè non arrivasse in ritardo alla partenza della seconda speciale. Lo stesso ha fatto anche Marc, e lo stesso stava facendo anche Botturi quando, proprio nel momento in cui stava per ripartire, sono arrivati di corsa a dirgli che il tempo era stato prolungato di 15'. Così il Bottu si è tolto il casco e si è rilassato qualche minuto prima di partire.

Gli altri invece sono partiti velocissimi e sono entrati in speciale. E da questo momento i racconti si fanno un po' complicati, perchè non tutti vogliono parlare, o dire che cosa è successo e perchè in effetti si sta cercando di capire esattamente che cosa è accaduto. Fattosta che Cyril si è trovato in prova speciale, contromano, una vettura, lui dice dell'organizzazione e si è presto una gran paura. Ha proseguito ma ha commesso un paio di errori di navigazione, perchè era innervosito ed agitato e questo spiega il suo undicesimo tempo alla fine della seconda ps.

Non ci sono notizie ufficiali relativamente all'accaduto ma di sicuro al briefing si saprà qualcosa di più...quindi a dopo con l'aggiornamento dell'ultimo minuto.