TransAnatolia 2017

link.png Ruoso il più veloce nel prologo al Romanian Baja


Alessandro RuosoAlessandro Ruoso è stato il più veloce in questo primo tratto cronometrato della Romanian Baja 2013. Il crossista di Pordenone ha fermato i cronometri sui5'36" inseguito a tre secondi da un altro Alessandro, Zanotti, che ha preceduto a sua volta l'imperatore di questa specialità, Stephane Peterhansel.

Innanzitutto le cifre. A questa Baja ci sono 11 auto, 15 moto e 16 quad. E fra le auto mancano tutti i nomi altisonanti che erano stati invece inseriti nella lista degli iscritti. L'unico nome noto al di là dei confini dei Paesi dell'Est è quello di Miroslav Zapletal che corre con un Hummer H3, ma il prologo non l'ha vinto lui. Il tempo migliore lo ha segnato Costel Casuneanu, rumeno, su Mitsubishi Lancer, una di quelle famose Lancer ex ufficiali che chissà come è finita da queste parti, ottenendo il tempo di 6'31" contro i 6'32" di Imre Fodor, ungherese su Toyota. Zapletal è terzo con 11" di ritardo sul primo.

Nelle moto invece ottima prestazione degli italiani, ed ironia della sorte si chiamano tutti e due Alessandro. Ruoso, partito davanti a tutti, ha tirato alla grande e ha strappato un tempo di quasi un minuto più basso rispetto alle auto. Con la sua Yamaha il crossista ha veramente girato benissimo, finendo davanti a Zanotti, su TM, per tre secondi. Alex è andato molto bene su questo terreno, finendo anche per divertirsi senza rischiare troppo in mezzo al fango ed alle carregge che si erano create. (la sua intervista si troverà più tardi cliccando su videochannel).

Peter romaniaStephane Peterhansel con la sua Yamaha 450 è stato prudente e come sempre ha guidato pulito ed in maniera esemplare. Ha chiuso al terzo posto, con nove secondi di ritardo su Ruoso, ma la sua strategia la farà domani, sui percorsi che conosce già bene. "Siamo stati a correre qui in macchina nel 2008, con una gara che attraversava i Paesi dell'est. Una delle speciali si correva in collina e domani passiamo proprio da quelle parti. Me la ricordo bene, era una bellissima speciale, certo, allora non ero in moto". E quando gli chiedo se gli è piaciuto questo prologo e se era soddisfatto mi dice "per essere uno che praticamente non aveva più preso in mano una moto dopo il Baja di marzo direi proprio di sì". (la sua intervista cliccando su videochannel)

Il quarto tempo della classifica che tiene conto sia delle moto che dei quad è appunto di un 4 ruote, che si è rivelato il più veloce della sua categoria. Lo spagnolo Daniel Aguilar ha girato in 6'13" con un quad Honda, precedendo uno stuolo di quad. Gaetano De Filippo al suo esordio su TM è dodicesimo, davanti ad Andrea Mayer, 14. che ha preceduto sul traguardo Luciano Di Battista.

Simone Toro che corre per la gara valevole per l'Europeo ha chiuso al secondo posto della sua classifica dietro al ceco Tomas Kubiena. Settimo Gianmarco Fossà e nono Graziano Scandola.