KRKA 2018

link.png 30. Baja d'Aragon: manca poco !


Manca pochissimo al via della trentesima edizione della Baja d'Aragon. La famosa gara spagnola che quest'anno per la prima volta (in passato lo aveva fatto ma solo in parte) abbandona Saragozza e si trasferisce in toto a Teruel, a sud della città che da sempre l'ha tenuta fra le sue braccia. 74 auto e 48 moto, con un bel po' di italiani al via, oltre ai vip della specialità.

Visto che abbiamo soprattutto parlato di moto, in questi giorni, partiamo oggi dalle auto. Jean Louis Schlesser fresco vincitore della quinta edizione del Silk Way Rally sarà in Spagna con un altro dei suoi buggy e al momento, sull'ordine degli iscritti il numero 1 è stato riservato a lui. Alle sue spalle ci sono due Mini, quella di Krysztof Holowczyc e quella di Nani Roma, seguite dall'H3 di Zapletal e poi la Toyota Overdrive di Nunzio Coffaro. Segue il gruppetto degli olandesi con le HRX Ford e poi arrivano altre due Mini All 4 Racing, quella di Orlando Terranova e quella di Stephane Peterhansel. Il numero 10 appartiene a Maurizio Traglio che torna a correre dopo un breve stop, con una Nissan Pathfinder. E poi c'è l'ampia compagine del team di Renato Rickler: con un Mitsubishi Pajero infatti, ci saranno diversi piloti a cominciare da Romulo Branco a Marco Moraes, continuando con Elvis Borsoi, Carmine Salvi, Alessandro Trivini e Riccardo Colombo. Nella lista degli iscritti troviamo poi Giovanni Manfrinato con il Renault Proto, e l'immancabile Paolo Mora con il suo L200. Ci sono anche 9 camion al via, otto appartengono al team Epsilon con Jo Adua in testa, e l'unico 'estraneo' è quello di Elisabete Jacinto, la portoghese che corre con il suo MAN.

E ora parliamo di moto. Come già detto sono 48 al via e qui la fanno da padrone gli spagnoli. Eppure davanti a tutti partirà colui che è attualmente in testa alla classifica della Coppa del Mondo Baja e cioè l'italiano Alessandro Ruoso, con la sua Yamaha preparata da Angelo Montico. Alle sue spalle, con il numero 202 c'è Joan Barreda che come già detto correrà per la prima volta in assoluto con una Honda, ufficiale, una CRF 450, e dietro lo spagnolo prenderà il via Andrea Mayer, la pilota tedesca che sta affrontando anche lei tutta la stagione delle Baja. Andrea qui avrà un team un po' particolare perchè correrà in squadra con la moglie di Nani Roma, Rosa Romero che ha il numero 310.

Impossibile nascondere la mia curiosità relativamente al fatto che i due uomini corrono con la Mini e le donne con la moto e vorrò vederli al paddock, ad aspettarsi uno con l'altro....

Ma torniamo ai piloti in partenza (molti si muoveranno con furgoni e camion con mezzi al rimorchio già domani mattina) in moto. Proseguendo nell'elenco troviamo Alex Zanotti numero 209, seguito dal venezuelano Luciano De Battista e Gaetano De Filippo alla sua seconda Baja e soprattutto alla sua seconda uscita su TM. Dietro di loro c'è anche Claudio Mana e poi cambiamo, per restare in tema di italiani, categoria ed entriamo nella Open, categoria che non partecipa alla Coppa del Mondo. Qui troviamo Nicola Dutto - di cui abbiamo già parlato in un altro post - Francesco Catanese e poi i fortissimi spagnoli, Marc Guasch e Jordi Viladoms. nuovamente su Gas Gas. Anche Rosa Romero fa parte di questa classe.