TransAnatolia 2017

link.png Colpo di scena al Sertoes, problemi per Coma, Despres primo


cyrilE anche questa volta la tappa marathon riserva una sorpresa. E va a colpire, è proprio il caso di dirlo, anche stavolta, le gomme. Quella di Marc Coma (Ktm) in particolare che ha ceduto e ha costretto il pilota spagnolo a fermarsi e poi ad andare molto più lento. In questo modo lo spagnolo scivola in classifica e Despres (Yamaha) passa in testa all'assoluta.

Era più che ovvio aspettarselo. Una tappa marathon composta da una speciale sassosa il primo giorno e una più veloce il giorno dopo, sempre con la stessa ruota. Oggi come oggi non è più possibile. Le gomme e le mousse non reggono più uno sforzo del genere e quindi ecco che ieri tutti i piloti hanno sofferto un po' il problema, Marc Coma molto più degli altri visto che ha distrutto la posteriore ed è stato costretto a rallentare l'andatura per cercare di arrivare a fine ps. Un ritardo di 38 minuti per lo spagnolo che lo relegano oggi nella settima posizione assoluta con appunto, 38'56" di ritardo dall'attuale leader che è Cyril Despres, che per la prima De Azevedovolta con la sua Yamaha si trova in testa ad una classifica in un rally mondiale. Il francese ora comanda su Paulo Goncalves (Speedbrain Honda) secondo a poco più di 5' e che ieri ha chiuso in sesta posizione a cinque minuti appunto dal francese. Nella classifica della giornata di ieri, dopo la ps di 355 km, alle spalle di Despres si sono classificati Jean Azevedo - ve lo ricordate? (nella foto accanto) - ad un minuto esatto, quindi Kuba Przygonski a 2'07" e poi altri due piloti privati, un brasiliano e un portoghese. Nella classifica generale ora Goncalves resta secondo dietro Despres mentre in terza posizione sale Kuba con 22' di ritardo, davanti a Metge (Yamaha) - portatore d'acqua di Cyril - che ha accumulato 27'45" di ritardo dal leader.

Nei quad vittoria ancora di Rafal Sonik che ha ormai spiccato il volo verso il suo secondo successo, non consecutivo, in questo Rally do Sertoes 2013. 21 i minuti di vantaggio del polacco su Marcelo Medeiros.

La tappa di oggi non sarà una passeggiata: non solo saranno la tappa e la speciale più lunghe di questo rally, ma sono anche fra le più lunghe nella storia di questo rally brasiliano. Non c'è sosta dunque, per i piloti. Oggi la tappa misura la bellezza di 746 km con una speciale da 514. Alla mattina i piloti percorreranno 109 km di trasferimento e poi a fine ps altri 122 per portare a compimento questa tappa ad anello con partenza ed arrivo da Palmas.

 

English Version

The 6th Stage of the 2013 Rally Dos Sertoes in Brazil has been the second part of the marathon stages, which meant another 424 km without any service by the team. It was a tough day for Paulo Goncalves, riding for the Bavarian Speedbrain Rally Team. But when reaching the finish line at Palmas, he was able to protect his second overall position. The 355 km of special stage were on the easy side without too many track and navigational challenges. The key was to ride smart and smooth and save the rear tire and mousse, which were used already the day before. The tires of all top riders were totally torn down and former leader Marc Coma was held back by a damage and lost some time today.Paulo Goncalves took it easy and rode his Speedbrain 450 Rally cautiously towards the finish to keep his tires alive. Due to the cruising mode he was not able to repeat his stage win from the day before but kept his chances for the fight for overall victory. He still sits in second overall, in striking distance to the new leader Cyril Depres.Paulo Goncalves: "I am happy to survive the marathon stages with no problems at all and to stay on the podium. Nevertheless, tomorrow will be a tough day, probably the most demanding of the whole rally. I will try to make the most out of my starting position tomorrow.”

Today the competitors will enter the longest and hardest stage of the rally entering the famous Jalapão semi-desert. The will be more than 500 km special stage while the entire distance will be 746 km.