link.png Despres vince la sua prima tappa su Yamaha


cyril in brasileE finalmente la vittoria è arrivata. L'aveva già cercata in Sardegna, anche se la moto non era la stessa, e invece  l'ha ottenuta ieri in Brasile, nella 21. edizione del Sertoes. Cyril Despres vince la tappa, la quarta, con la sua Yamaha 450 e si porta in seconda posizione assoluta dietro Marc Coma

E così Cyril è riuscito a regalare questa sua prima vittoria alla Yamaha France. Al suo secondo rally mondiale con la Yamaha il campione francese conquista una tappa, per la precisione la quarta del Rally do Sertoes 2013. Cyril ieri ha vinto la speciale di 233 chilometri anticipando sul traguardo lo spagnolo Marc Coma (Ktm) di soli 24". Il francese aveva un margine di vantaggio superiore ma a pochi chilometri dall'arrivo di speciale ha commesso un errore e questo ha permesso a Marc di riavvicinarsi. Alle spalle dei due eterni rivali c'è Paulo Goncalves che, partito terzo, ha chiuso terzo, mantenendo un ritmo costante tale da fargli conservare la stessa posizione nella tappa. Ne ha persa una però, nella classifica generale visto che scivola in terza. Marc Coma è primo con 1'40" di vantaggio su Cyril Despres che passa secondo mentre Paulo è terzo a 3'26" dal leader. Alle spalle del portoghese su Speedbrain Honda ci sono Ruben Faria e Kuba Przygonski, entrambi su Ktm, ma i distacchi superano i 10 minuti.  Sesta posizione per 'l'apprendista' Mickael Metge su Yamaha.

La speciale di oggi, la quinta, è la famosa marathon. I piloti partiranno da Porangatu diretti a Natividade. Alla mattina un primo trasferimento di 82 chilometri porterà i piloti alla partenza della speciale che misura 295 chilometri e non sarà facile visto l'alto contenuto di pietre e tratti trialistici . Al termine, un altro trasferimento di 110 km accompagnerà la carovana di moto e quad al bivacco senza assistenza.

Nei quad vittoria, ancora una volta di Rafal Sonik che continua a collezzionare i successi nelle prove speciali incrementando non poco il suo vantaggio nella classifica assoluta.