KRKA 2018

link.png Goncalves e Peterhansel in testa al Sertoes


Peterhansel brasileUna prima tappa non lunga, circa 250 km con 84 di speciale, ma comunque impegnativa che è piaciuta a tutti, al punto che Peterhansel ha detto che è stata forse una delle tappe più belle che mai abbia fatto in Brasile. Il Rally do Sertoes ha mosso i suoi primi passi e in testa alla classifica c'è Paulo Goncalves (Honda Speedbrain) il più veloce ieri, mentre nelle auto è subito balzato al comando Peterhansel e nei quad Rafal Sonik.

La prima tappa del Sertoes portava la carovana del rally da Goiania a Pirenopolis, con un percorso totale di 249 chilometri ed una speciale di 84 che ha assistito alla vittoria di Paulo Goncalves. Partito dalla quinta posizione il portoghese ha riacciuffato quasi subito Cyril Despres e ha fatto strada riuscendo ad imporsi davanti a Marc Coma (Ktm), secondo di speciale a 47" e a Mickael Metge (Yamaha) a 1'11". Alle loro spalle Cyril (Yamaha) con 1'50" e poi il brasiliano Bueno (Honda) - che aveva vinto il prologo insieme a Goncalves - a 2'17"

Nella classifica assoluta dopo questa prima tappa c'è Goncalves in testa con un vantaggio di 54" su Marc Coma, Sonik in Brasile1'13" su Metge e 1'53 su Despres. "Hoy he terminado segundo en una especial corta pero nada fácil. - racconta Marc Coma - Ha sido una especial muy técnica, con mucho polvo y sin ‘grip’. Durante toda la etapa hemos ido un poco forzados y he perdido unos 40 segundos al intentar avanzar al piloto que salía delante de mí. Pero estoy contento con el resultado. Era importante no cometer ningún error ni sufrir ninguna caída. Mañana se puede decir que empieza el rally de verdad. Ahora nos esperan seis días muy duros, incluyendo la etapa maratón del quinto día. Esta carrera será muy larga". Paulo Goncalves ha trovato il suo ritmo su una speciale dapprima veloce e poi molto pietrosa, in tipico stile enduristico:  "Today we had a quite short stage which got everything Brazil has to offer. A very nice opener. I am happy I found my rhythm quickly and kept the overall lead by winning today's stage. This is how things should go on.” Rafal Sonik è stato il più veloce con i quad. Il polacco che ha vinto in Brasile nel 2010 ha battuto Medeiros per poco più di due minuti.

Fra le auto vittoria di Stephane Peterhansel e 'Polo' Cottret che hanno portato la loro Mini davanti a tutti, non solo nella speciale ma anche nella classifica assoluta. Peter deve vedersela con il suo avversario numero uno in questa gara che è il brasiliano Giullermo Spinelli che corre con una vecchia "amica" di Stephane, la Mitsubishi Lancer, seppure rivista e cambiata rispetto a quella che guidava il francese. Giullermo ieri ha ottenuto la seconda Spinelliposizione a soli 59" dalla Mini e questo lascia ben intendere quale sarà il leit motiv di questa gara brasiliana. Nella classifica assoluta Stephane conduce con 1'01" su Spinelli. 

La tappa di oggi va da Pirenopolis a Uruaçu: 414 chilometri di cui 287 di ps. I piloti affronteranno un primo trasferimento di 37 km e poi entreranno in speciale, trovando poi altri 89 chilometri fino alla città di Uruaçu.