KRKA 2018

link.png "Il mio meccanico si chiama Peterhansel"


Una piccola curiosità, o un aneddoto come volete chiamarlo. Andrea Mayer ha corso in Spagna insieme a Rosa Romero nel team Sicart, o meglio. Andrea non avendo più il meccanico Yamaha che seguiva Stephane Peterhansel si è trovata nella situazione di doversi arrangiare...come un normale pilota.

Una lunga chiacchierata con Andrea Mayer alle verifiche della Baja Aragon aveva evidenziato il problema. Correndo con la Mini e non con la Yamaha, Stephane non aveva al suo seguito l'assistenza di Johnny, il meccanico Yamaha e nello stesso tempo non poteva usufruire del servizio assistenza di Yamaha France. Così si è ritrovata da sola (ma in compenso ha ereditato la moto con cui Peter aveva corso all'Italian Baja) nella Coppa del Mondo Bajas, da adesso in poi, ma per fortuna in Spagna a tenderle una mano sono arrivati gli spagnoli. Il team Sicart si era offerto di aiutare sia Andrea che Rosa Romero, la moglie di Nani Roma, e così la pilota tedesca è riuscita a trovare un'assistenza per l'Aragon. "La cosa buffa è che noi con il nostro team dormiamo in un bell'albergo qui vicino, sulla montagna - raccontava Andrea - mentre Nani e Stephane dormono qui in centro, con il peter meccanicoteam X Raid e noi non ci possiamo vedere". E incontrarsi al paddock ugualmente non è stato semplice visto che le due speciali si alternavano e mentre le auto correvano nella 1ps le moto correvano nella 2ps.

Si sono però incontrati a fine giornata. Quando si lavorava alacremente e velocemente per mettere le moto in parco chiuso e Stephane non si è tirato indietro di fronte alla necessità di rimboccarsi le maniche e cambiare la mousse alla moto di Andrea. Eccolo qui nella veste di meccanico che, udite udite, rivestirà ufficialmente alla Baja d'Ungheria ad agosto. Mica male, eh? Stephane Peterhansel meccanico c'eccezione per Andrea Mayer che, a proposito ha chiuso 17. assoluta e prima della classe femminile, mentre Rosa Romero ha ottenuto la 24.piazza, seconda della classifica femminile.