TransAnatolia 2017

link.png Alex Zanotti vince l'Hungarian Baja 2013


podio ungheria zanottiE finalmentre, è proprio il caso di dirlo, Alex Zanotti è riuscito ad acciuffare la vittoria assoluta. Il pilota di San Marino ha vinto la decima edizione della Baja ungherese a Papa, vincendo anche la Over 450. Alle sue spalle un altro italiano, Alessandro Ruoso di Pordenone staccato di poco più di 7'. Gaetano De Filippo è il terzo italiano in classifica. 2° della Over 450.

Una gara impegnativa, fatta di prove speciali difficili, fatta di caldo, di sole, di polvere. Ma la vittoria assoluta finalmente è arrivata ! Dopo la sfortuna della Romania e la battaglia in Spagna, Alex Zanotti con la sua TM conquista una vittoria assoluta in una gara di Coppa del Mondo FIM Bajas e vince, naturalmente, anche la Over 450.

Il pilota di San Marino finalmente batte la sfortuna che lo inseguiva da inizio anno e conquista il gradino più alto del podio dopo una gara che non ha risparmiato sorprese, a cominciare dal percorso e dal terreno secco, duro e polveroso al limite del sopportabile. Alex era partito con un unico obiettivo qui in Ungheria: vincere ! E non ha pensato ad altro per tutto il week end. Ha cominciato nel modo migliore, vincendo il prologo e sfruttando al meglio una nuova mousse che la Golden Tyre sta sperimentando per i suoi pneumatici e che qui ha dato in uso ad Alex unicamente per il prologo. Un espediente che si è rivelato importante e soprattutto alla base di un successo che è cominciato proprio da lì. Vincendo il prologo infatti, Alex è partito per primo ieri, quindi senza polvere davanti epodio TM ha potuto correre in tranquillità, tenendo un buon ritmo nonostante un serbatoio più grande (18 litri) e senza dubbio più pesante e meno maneggevole. Alessandro Ruoso ha vinto la prima speciale ieri, ma partire davanti nel secondo settore cronometrato non gli ha portato fortuna. Si è perso, finendo per percorrere 7 km in più di settore e poi ha 'scoppiato' la mousse del pneumatico posteriore e lì si è decisa la gara.

Zanotti ieri sera aveva 15 minuti di vantaggio sul pordenonese ed oggi, di conseguenza, non ha dovuto far altro che amministrare. Sapeva che Ruoso avrebbe tentato il tutto per tutto e così è stato. Zanotti nella prima speciale della giornata ha tenuto un buon ritmo (anche grazie al serbatoio più piccolo e leggero) e ha lasciato che Ruoso lo superasse, poi non ha dovuto far altro che tenerlo d'occhio. Nella prima, così come nella seconda speciale, e alla fine ha vinto con poco più di 7 minuti di vantaggio, lasciando a Ruoso la vittoria di entrambi i settori selettivi.

Terzo posto in classifica assoluta, primo dei quad, per il polacco Kamil Wisniewski, su Yamaha Raptor che chiude a 18'42" da Zanotti. 

Sesto assoluto e secondo di classe Gaetano De Filippo, alla sua terza Baja in carriera. Il secondo pilota TM stamattina non era soddisfatto della prima speciale, un paio di rischi di troppo lo avevano convinto a rallentare e difatti aveva terminato la prova un pochino più indietro in classifica rispetto alla quarta posizione della mattina. Poi invece Podio Gaetanonella seconda ps ha recuperato, si è trovato più a suo agio con l'ammortizzatore che alla prima prova gli aveva creato qualche problema ed è riuscito a recuperare posizioni, risalendo in sesta posizione assoluta.

Stasera alle 20, la grande festa finale di questa decima Baja ungherese, al centro Acquasport di Papa.