link.png Baja Poland, 60 equipaggi al via


KrzysztofSesta prova del calendario di Coppa del Mondo FIA Rallyes Tout Terrain, la Baja Poland è cominciata ieri con una super speciale di 11 chilometri e mezzo. 60 gli equipaggi iscritti alla prova - di cui 30 partecipanti al mondiale -  e fra tutti spicca il 'padrone di casa' Holowczyc su Mini che qui può davvero sferrare l'artigliata decisiva per la conquista della Coppa del Mondo 2013.

Sono assenti infatti, sia Nani Roma, con l'altra Mini che sembra non sia voluto andare alla gara (così dicono, ma mi sembra strano che Nani possa scegliere di sua volontà che gare fare, visto che corre all'interno di un team) sia Jean Louis Schlesser che dopo aver saltato la gara in Ungheria ora dice no anche alla Polonia. In questo modo al francese non rimangono grosse possibilità visto l'annullamento del Faraoni anche se in questo momento è primo in classifica con 126 punti contro i 120 di Nani Roma e i 116 di Krzysztof Holowczyc. Alla fine della stagione, dopo la Polonia, manca solo la Baja Portalegre, in Portogallo, prevista per il primo di novembre e Schlesser potrebbe aver deciso di puntare, ancora una volta, sulla sola vittoria assoluta della Coppa del Mondo per le due ruote motrici lasciando il titolo - che comunque si combatterà in Portogallo, alla X Raid.

La gara si corre a Szczecin, che si trova a circa 150 km da Berlino, e al via oltre alla Mini di Holo c'è anche quella di Martin Kaczmarski, un altro giovane pilota polacco più un duo argentino, che forse in previsione della Dakar è venuto a provare la Mini qui in Polonia: si chiamano Federico Villagra e Jorge Perez Companc e vengono dal mondo del WRC. Oltre a loro le Toyota di Nunzio Coffaro - presente anche in Ungheria - ma soprattutto tornano a correre, in casa loro, per la seconda volta con una quattro ruote, i motociclisti Dabrowski e Czachor, sempre con una Toyota Overdrive.

Stagione a parte comunque, il prologo di ieri sera ha visto accadere ciò che di rado si verifica in un prologo e cioè uno stesso identico tempo. Ad ottenerlo due Mini, quella di Holowczyc e quella dell'argentino Villagra che hanno fermato i cronometri sul 11'02". Alle loro spalle due Toyota, quella di Coffaro e poi l'Hi Lux di Malysz mentre in quinta posizione c'è l'H3 di Zapletal e in sesta il duo degli ex motociclisti, Marek e Jacek. In Polonia sempre con Overdrive c'è anche Jerome Pelichet che ha chiuso la super stage in decima posizione.

Non sono cambiate le posizioni alle 7 di questa mattina, alla partenza della prima tappa lunga. I 30 equipaggi della Coppa del Mondo hanno confermato l'ordine di arrivo e Holowczyz è partito davanti a tutti, seguito da Villagra, Coffaro, Malysz e poi via via tutti gli altri con l'ordine della classifica di ieri.

Oggi gli equipaggi affronteranno una prova speciale di 165 chilometri da ripetere due volte, mentre domenica avranno altre due prove speciali, da 68,78 km.