TransAnatolia 2017

link.png Ceci e Botturi alla Dakar 2014 con Speedbrain


Paolo CeciPer Botturi una conferma, per Ceci un sogno che si avvera, di nuovo. Un sogno che Paolo inseguiva dal 2012, dopo l'esperienza con il team Ferrari Bordone, proprio insieme a Botturi, nonchè ai due spagnoli Farres e Viladoms. E invece il sogno di Paolo nel 2014, vicino di casa nel senso di struttura sportiva alla Dakar, di Alessandro Botturi, si realizzerà grazie ai tedeschi della Speedbrain.

 


Di Alessandro Botturi si sapeva già da qualche giorno.  Il grande campione di Lumezzane correrà con un team messo in piedi dalla Speedbrain - l'anno scorso Bottu era con loro su Husqvarna - e insieme a lui in squadra ci sarà il portoghese Rui Oliveira, visto nei giorni scorsi al Sertoes in sella ad una Yamaha.

Se questo è uno dei due team, l'altro invece vedrà insieme il boliviano 'Chavo' Salvatierra e Paolo Ceci. La moto sarà sempre la Speedbrain che i tedeschi stanno portando avanti e sviluppando in questo periodo, tanto è vero che correranno anche le prossime gare, per esempio il Marocco, proprio per testarla in previsione della Dakar. La motoAlessandro Botturi è più o meno quella con cui lo scorso anno aveva corso il team ufficiale Husqvarna Speedbrain, riveduta e corretta, e sviluppata, ma pur sempre 450R, leggera, maneggevole e performante.

L'accordo fra il boliviano Salvatierra e Paolo Ceci è saltato fuori quasi per caso, anche se in realtà il pilota modenese era tagliato su misura per questa avventura. Chavi cercava un pilota che corresse insieme a lui, uno bravo, affidabile, capace di riparare una moto in caso di necessità e Jordi Arcarons - suo manager - gli ha fatto il nome di Paolo e l'accordo si è concluso in breve tempo. Salvatierra in realtà, aveva disputato la prima parte del Campionato del Mondo  in sella ad una Honda del team Jolly Racing, proprio in previsione della Dakar, ma lo sponsor boliviano ha 'costretto' il pilota ad una scelta diversa e così si è presentata l'alternativa Speedbrain.

Wolfgan Fischer dunque, avrà due squadre da gestire alla prossima Dakar e per noi italiani questa è una vera e propria goduria. Botturi e Ceci insieme...vicini di casa diciamo così, nel bivacco della Dakar, e con la stessa moto ! Non esattamente come nel 2012 (allora era la Ktm bianco e azzurra del team italiano), anno in cui Paolo chiuse la Dakar al 18° posto assoluto, ma quasi.

Sul sito di Chavo Salvatierra la foto di Paolo Ceci spicca in home page (http://www.chavosalvatierra.com/) e c'è di che esserne fieri. 'El Mochilero' de Chavo titola il pezzo dedicato a Paolo, ma Ceci è ben più di questo !

 

English Version

Just few days of vacation in the mountains, with his motorbike, in order to absorb the news. But also to relax and let go to happiness. Paolo Ceci finally sees his dream come true: race in Dakar,on a factory bike again. After the experience of 2010 with Aprilia and in 2012 with Bordone Ferrari, Paolo returns to the best race in the world. The rider, born in Modena, signed with the Bolivian pilot, Chavo Salvatierra and to race a German Speedbrain Factory Customer bike and will be part of the team that will face the next January, the Dakar 2014. The Bolivian pilot chose Paolo for his role as 'water-carrier', "El Mochilero" as they say in South America, and could not have chosen better. Apart from its long and rich professional curriculum, Paolo Ceci is a pilot reliable, capable, fast and excellent navigator aboard the 450 Speedbrain will certainly play a good Dakar.
The race this year will start from Rosario in Argentina January 5 and after passing through Argentina, Bolivia and Chile will conclude in Valparaiso on the shores of the Pacific Ocean.
"I'm really happy to finally be able to run again the Dakar - says Paolo Ceci -  with the support of a highly professional team as the Speedbrain. I have already seen the bike and I'm sure that has a lot of potential. 'Chavo' chose me as a water carrier and shall not regret his decision, I will do everything I can to stand beside him and accompany him to the finish line in Chile. "
The Bolivian pilot was directed by Jordi Arcarons in the choice, his manager and mentor, who immediately thought to Paolo when the sponsor of the Bolivian let him know he had to choose a good and reliable driver to be deployed at his side.
Now begins the preparation for Paolo, who will try the bike, a development of Speedbrain for Husqvarna, that the German team has used during Dakar 2013. peedbrain The riders perform ests preparation races during the Transanatolia, Turkey, and the Rally of Morocco, the last test before leaving at the end of the year to Dakar, on the same bike Paulo Goncalves just won the World Championship Rally in Brazil.
In 2010, Paul was able to finish his first Dakar with an excellent 14th place, in 2012 closed to 18th. "The goal for 2014 is still improving what has been done in previous years - said the Modena pilot".