link.png Holowczyc vince il prologo in Ungheria per le auto


La nuova Mini All 4 Racing continua a mietere successi. Krzysztof Holowczyc insieme ad Andreas Schulz ha vinto il prologo della decima edizione della Baja ungherese e tra l'altro con un tempo strepitoso. 4'26" per il polacco che corre con la stessa Mini con cui Peterhansel ha vinto il Sertoes Rally in Brasile pochi giorni fa. Alle loro spalle Nani Roma con 10" di ritardo.

La battaglia fra i due compagni di squadra è appena cominciata. Holo è stato più veloce di ben 10" rispetto a Nani Roma: "Non siamo andati piano - dice lo spagnolo al paddock, dopo il prologo - anche se in realtà c'era parecchia polvere e senza vento restava sospesa in aria. Pensavo di essere andato più forte e soprattutto non avevo realizzato, forse, che domani la polvere sarà pazzesca e che non sarebbe stato così male, tutto sommato, arrivare per primi. Ma la gara è ancora lunga, staremo a vedere".

Pensare anche solo ad un sorpasso però, domani, è davvero impossibile perchè le condizioni di visibilità saranno devastanti. I terreni accidentati, in mezzo ai campi, sono molto polverosi e in più l'assenza di vento ha giocato un ruolo importante per il prologo, ma ancora di più lo giocherà domani, al via della prima tappa lunga di questa Baja d'Ungheria. Alle spalle del team X Raid c'è il venezuelano Nunzio Coffaro che con la sua Toyota Overdrive ha ottenuto lo stesso tempo di Alex Zanotti nelle moto, e cioè 4'44". Alle sue spalle l'H3 di Zapletal con un tempo di 4'55.Team Rickler

Migliore degli italiani è stato Elvis Borsoi che con la Mitsubishi Ralli Art ha fermato i cronometri sui 5'45". Alle loro spalle sempre per il team di Renato Rickler c'è la coppia Trivini Bellini a 5'52", tempo che li sistema in 18. posizione. Due posizioni più indietro ci sono i Fratelli Salvi, mentre Riccardo Garosci è 24°.

Liaz Migliore dei camion il Liaz numero 152 di Martin Macik che ha chiuso in 6'25".