TransAnatolia 2017

link.png Ruoso in testa dopo la prima speciale di sabato in Ungheria


Fortissimo. E' andato fortissimo ! Alessandro Ruoso stamattina partiva in seconda posizione alle spalle di Alex Zanotti ma è riuscito a passarlo prima della fine della prova speciale di 122 chilometri, la prima di oggi, ed ora si trova in testa alla classifica moto con 2'22" sul pilota di San Marino.

Una speciale da cross! Ecco perchè Ruoso si è trovato a suo agio su questi terreni che invece hanno impegnato un po' di più gli altri piloti, rallentati anche da serbatoi più capaci e quindi più larghi. Ruoso ha vinto la prima Ps con un tempo complessivo di 1h.25.54" ed ha tagliato il traguardo per primo, proprio davanti ad Alex Zanotti che è arrivato ad un passo dal pilota di Pordenone. Zanotti ora è secondo con 2'22" di ritardo, ma i distacchi alle loro spalle si fanno più importanti. In terza posizione c'è il quad del numero 56, l'ungherese Somfai a 9'42". Grandioso Gaetano De Filippo in questo momento sesto in classifica con un ritardo di 17'42" dal primo ed è proprio il pilota TM che spiega la speciale (video all'interno di videochannel).

"La speciale è pazzesca, in assoluto la più brutta che ho trovato fino ad oggi. Molto più difficile di quelle in Spagna e in Romania. E' una lunghissima manche di cross: ci sono le whoops, sassi, salti, erba altissima che non ti fa vedere che cosa c'è sotto, sul terreno. Sono riuscito a superare 5 mezzi (questa mattina Gaetano partiva 15°) ma ho preso davvero un sacco di rischi. Faticosa anche, il fisico è davvero sottoposto ad un fortissimo stress".

Ora tutti i piloti sono in paddock in attesa del via che verrà dato loro alle 13 per il secondo giro, intanto ora stanno girando sulla stessa speciale auto e camion, e questo causerà un deterioramento ulteriore al percorso.