link.png Svelato il mistero dei 7 minuti di Despres


Cyril sertoesQualcosa non tornava nelle classifiche diramate ieri sera dall'organizzazione del Rally do Sertoes che si sta svolgendo in Brasile in questi giorni. C'era una differenza fra i tempi di Cyril Despres (Yamah) e Paulo Goncalves (Speedbrain Honda) che non si spiegava...fino a questo momento.

 


Quando stamattina ho postato il resoconto della speciale di ieri del Sertoes, da Palmas a Minaçu, qualcosa in effetti non tornava nel conteggio delle classifiche. Così ho avviato una piccola indagine per capire dove erano finiti i 7 minuti che pendevano. Praticamente ieri mattina al momento del via della settima tappa Paulo Goncalves contava su un vantaggio di ben 17'08" sul francese della Yamaha. Cyril ha vinto la speciale ieri staccando un tempo migliore di quello del portoghese di 3'43" eppure nella classifica assoluta Paulo era pur sempre primo ma con un vantaggio di soli 6'29". Ora se la matematica non è un'opinione, e non lo è - garantisco! - Paulo sarebbe dovuto essere primo con un distacco di 13'.25" e invece no...Come mai?

Semplice, il famoso WPT che Cyril ieri aveva cercato invano, perdendo circa 5 minuti (va ricordato che Despres partiva per primo l'altro ieri), in realtà non c'era e così la giuria si è riunita, ha calcolato il tempo che aveva perso a cercare qualcosa che non c'era e gli ha abbuonato 7 minuti (e direi anche qualche secondo altrimenti i tempi non tornano)! Con tante scuse da parte dell'organizzazione che aveva sbagliato, Cyril si è visto ridurre il suo distacco per la bellezza di 7 minuti e possiamo giurarci che oggi il francese farà il diavolo a quattro per cercare di ridurre il gap...E' vero però che è partito primo in un'altra tappa impegnativa, la penultima di questo agguerritissimo Sertoes 2013. 550 km complessivi: la giornata è cominciata con un trasferimento di  32 km e proseguirà con la speciale di 265 chilometri fino a concludersi con il trasferimento finale di 254 km che porterà la carovana del rally a Goianesia.