TransAnatolia 2017

link.png Trionfo della Toyota Overdrive in Polonia


Zeludov ToyotaE chi se lo aspettava. O meglio...i pronostici davano vita facile al padrone di casa Holowzcyc su Mini ed invece...La gara è stata tutta un colpo di scena, a cominciare dalle due speciali di ieri fino al podio di oggi, con l'equipaggio russo composto da Aleksandr Zheludov e Andrei Rudnitski sul gradino più alto del podio.

Gran bella gara quella di Szczecin, in Polonia, la penultima valida per la Coppa del Mondo 2013 FIA. In sospeso fino all'ultimo. Combattuta fino all'ultimo, ed in grado ora di riaprire completamente il Mondiale FIA che si deciderà, a questo punto, in Portogallo, a Portoalegre, in novembre.

X Raid aveva schierato un gruppone di Mini, capitanate dal padrone di casa Krzysztof Hołowczyc, ma contro lo strapotere delle Toyota stavolta non c'è stato niente da fare. Il team belga di Jean Marc Fortin si è stancato di giocare il ruolo di comprimario e qui lo ha dimostrato piazzando ben 4 Hi Lux nei primi 5 posti della classifica mondiale della gara polacca.

Dopo le due prove speciali più lunghe della gara, in programma ieri, all'interno del poligono militare di  Drawsko DabrowskiPomorskie, nella classifica assoluta c'era in testa 'Holo' ma non senza fatica. L'equipaggio Mini aveva forato ben due volte ed era stato costretto in un caso a cambiare una gomma in speciale perdendo non poco tempo (anche in Ungheria avevano forato nell'ultima speciale di sabato ma erano riusciti a non fermarsi per cambiare il pneumatico). Alle sue spalle - e vincitore di una delle due ps - c'era già il russo Zheludov su Toyota ed in terza posizione c'era l'altra Toyota del più esperto venezuelano, Nunzio Coffaro.

Il via oggi, nuovamente con due prove speciali, di poco più di 60 chilometri. La prima speciale era quella che costava la vittoria al polacco della X Raid. Un problema al cambio, infatti, rallentava la Mini costringendo l'equipaggio, vincitore di tre speciali, comunque, in nona posizione assoluta dicendo addio alla speranza di portarsi in netto vantaggio nella battaglia della Coppa del Mondo. 'Tolto' Holowzcyc di torno la battaglia si concentrava in casa, fra l'equipaggio russo e il duo polacco formato da Dabrowski e Czachor che stanno dimostrando di sapersela cavare alla grande sulle 4 ruote. Sono solo 7 i minuti che separano i due in classifica,ma il gap fra seconda e terza posizione è ancora più risicato. Solo 13" separano Dabrowski da Zapletal, terzo con il suo H3. Quarta posizione ancora per una Toyota Overdrive con Malysz, e quinto per il venezuelano Coffaro penalizzato di 15 minuti per un taglio di percorso.

In classifica di Coppa del Mondo Jean Louis Schlesser -  'vecchio volpone' - è ancora primo con 126 punti contro i 120 di Nani Roma e i 118 di Holowzcyc

English Version

SZCZECIN (Poland): Overdrive Racing enjoyed a superb result in Baja Poland, round six of the 2013 FIA World Cup for Cross-Country Rallies, which finished in Szczecin on Sunday. Four of the Belgian team’s cars finished inside the top five, with the Russian duo of Aleksandr Zheludov and Andrei Rudnitski claiming outright victory from the team’s Polish runners-up, Marek Dabrowski  and Jacek Czachor.

The Venezuelan pairing of Nunzio Coffaro and Daniel Meneses maintained their excellent progress in this year’s FIA World Cup and looked set to take the runner-up spot behind Zheludov. But they were handed a 15-minute penalty for a route infringement and slipped from second to an eventual fifth place in the Team Azimut car.

Poland’s Adam Malysz and Rafal Marton were classified fourth in their Overdrive-built Hilux and the Russian duo of Leonid Ogorodnikov and Anton Nikolaev completed the event in eighth place in an Overdrive Racing-entered Toyota.

“This is a superb result for everyone involved with Overdrive Racing,” said Overdrive director Jean-Marc Fortin. “Five Toyotas in the top eight and four in the top five. Obviously it was disappointing for Nunzio to have the time penalty, but this is part of the game and this can happen. We knew at the start that it would not be easy with the Minis in the starting line-up, but we came through at the finish and I am delighted with the result. The rally in Egypt has now been cancelled, so we will place more emphasis on sending cars to Morocco now and we will, of course, also be present at the final round of the World Cup in Portugal before we look ahead to the Dakar.”