TransAnatolia 2017

link.png Merzouga rally in testa le due Honda


Da cinque giorni si sta correndo in Marocco il Merzouga Rally 2013 ed attualmente ci sono due Honda in testa. Prima posizione per Sam Sunderland che si sta divertendo moltissimo in questo rally al punto da trovarsi davanti al suo compagno di squadra, Helder Rodrigues.

merzouga hondaAl prologo, il primo giorno si sono presentati in 66 piloti, suddivisi poi fra le varie categorie che in questa gara comprendono anche le 2 tempi, le cosidette Lite, e naturalmente i quad. Il più veloce nel prologo, cinque giorni fa, lunedì 21 ottobre, era stato Jordi Viladoms sulla sua Gas Gas che come molti altri partecipanti sta approfittando di questo rally per l'ultimo test prima della Dakar. Jordi ha vinto con lo stesso tempo di Alessandro Botturi in gara con la Speedbrain. Nella prima tappa della gara, martedì, Helder Rodrigues si era imposto al termine di una tappa di 256 chilometri di cui 238 di prova speciale, davanti al compagno di squadra Sam Sunderland per 1'46" e ad Olivier Pain, Yamaha, staccato di 4'55". La migliore delle Gas Gas al via era quella di Gerard Farres, quarto e seguito da Jordi Viladoms, con la settima posizione invece riservata al nostro Alessandro Botturi. Il giorno dopo, mercoledì, tappona da 284 km di cui solo tre di trasferimento e questa volta il vincitore era l'olandese Frans Verhoeven, su Yamaha che si imponeva sull'inglese Sunderland (Honda) con un tempo di 3'24" inferiore. Terza posizione per Gerard Farres su Gas Gas che chiudeva - incredibile - con lo stesso identico tempo del suo comapgno di squadra, Jordi Viladoms. 

A questo punto della gara arrivava la tappa marathon suddivisa fra un aprima parte di 249 chilometri senza assistenza e con un bivacco in mezzo al deserto, ai piedi dell'Erg El Chebbi, ed il più veloce era Sunderland davanti a Rodrigues, quindi due Honda nei primi due posti. Pain, Farres e Viladoms chiudevano la rosa dei primi cinque. La seconda parte della marathon, oggi, con i suoi 259 km, assisteva nuovamente al dominio delle rosse Honda con Rodrigues primo davanti a Sam Sunderland e ad Olivier Pain. Il migliore degli italiani oggi è Andrea Mancini, undicesimo, davanti a Cesare Zacchetti, tredicesimo. 

Domani sesta ed ultima tappa, un anello con partenza ed arrivo da Erfoud, per un totale di poco meno di 200 km. A titolo informativo non c'è un solo pilota italiano, al momento, nei primi dieci della classifica.