link.png Laia Sanz e la sua Honda


Laia Sanz red motoSarebbe meglio dire le sue Honda. Laia Sanz infatti, ha finalmente chiarito la sua posizione per la Dakar 2014 che correrà in sella ad una Honda 450 ed è venuta in Italia venerdì scorso per ritirare, invece, un 'muletto' con cui si allenerà in questo ultimo mese prima della partenza per l'Argentina. Una Honda CRF 450 Rally che le è stata gentilmente messa a disposizione da RedMoto.

Come twittato dalla stessa Laia, la Red Moto ha fornito alla grande campionessa spagnola la moto per potersi allenare in questo ultimo mese che ancora ci seprara dalla partenza della Dakar 2014, che avverrà a Rosario il 5 gennaio.

Laia dunque, correrà la Dakar 2014 con una Honda che le verrà fornita, come avevamo già scritto in questo sito, dalla Honda Argentina e sarà sempre la filiale sud americana che fornirà il supporto logistico alla bravissima pilota di Corbera de Llobregat, anche durante la competizione. Naturalmente a fare da super visor a tutto, con la Honda Argentina, ci sarà anche Johnny Campbell che tanto si è battuto per questo connubio Honda-Sanz che alla DakarSanz e Motta ancora non era stato reso possibile, nonostante la pilota abbia condiviso con la marca i tanti successi nel trial.

Laia ha ricevuto direttamente dalle mani di Egidio Motta e di tutto lo staff di Red Moto di Desio questa nuova moto per potersi allenare e per prendere la mano con una moto che è leggermente diversa da quella che poi utilizzerà per la Dakar, ma che a livello motoristico e di ciclistica ha praticamente le stesse caratteristiche.

Ecco il comunicato di Red Moto relativamente alla visita della campionessa catalana:

RedMoto S.r.l., distributore della gamma Honda CRF nelle versioni cross, enduro e supermoto e Montesa Trial, è nuovamente protagonista di un’altra visita eccezionale nella sede di Desio: dopo Justin Barcia e Zach Osborne, questa mattina è stata la volta di Laia Sanz, pilota catalana di Trial e Enduro, già 13 volte Campionessa del Mondo e dieci volte campionessa europea.
Un palmares a cui vanno aggiunti 5 titoli conquistati nel Trial delle Nazioni con la Spagna e 3 titoli conquistati nella classifica femminile alla Dakar, con un duplice piazzamento assoluto (2011 e 2012) al 39esimo posto in classifica generale. Una presenza fortemente voluta dallo staff di RedMoto che prosegue così il proprio percorso di crescita attraverso il confronto diretto con i piloti più importanti e pluridecorati a livello mondiale: anche nella preparazione della moto per Laia Sanz i tecnici RedMoto hanno potuto confrontarsi con quelli di HRC Rally per oltre un mese e da loro apprendere il massimo per poi trasferire l’esperienza sul Concessionario e sul cliente finale.
Un ringraziamento particolare va a Martino Bianchi, General Manager Team HRC Rally, che ha fortemente voluto il coinvolgimento di RedMoto in questo ambizioso progetto, valutando così di persona la professionalità e l’efficienza dello staff aziendale. Il risultato finale è quindi il frutto di un sinergico lavoro durato oltre un mese che ha visto protagonisti HRC e RedMoto nella preparazione della moto da consegnare alla pilota Laia Sanz. Una collaborazione concretizzatasi nella mattinata di oggi quando proprio in RedMoto è avvenuta la consegna del mezzo alla presenza della pilota che andrà a guidarla. La moto verrà utilizzata per gli allenamenti pre-Dakar che Laia effettuerà già a partire da domani, con l’ambizioso obiettivo di andare alla conquista di uno straordinario poker in una delle gare più dure a livello mondiale. RedMoto, in questo modo, ribadisce la propria volontà di svilupparsi nel mondo dell’offroad ancor più di quanto già stia facendo, ponendosi come punto di riferimento italiano per tutti gli appassionati di fuoristrada.
La graditissima visita di Laia Sanz impreziosisce così la bacheca già ricca dei piloti arrivati a Desio per osservare da vicino la nuova realtà operativa, arrivata dopo due soli mesi di attività a livelli assoluti di standard qualitativi. Per la prima volta, inoltre, è stata una donna l’autentica protagonista di giornata. Come detto, una donna fuori dal comune, capace di vincere e stravincere a livello mondiale, che ad appena 4 anni si era messa in testa di guidare la moto del fratello e a 7 già partecipava al Campionato catalano junior. Oggi, a 27 anni di età, Laia Sanz è uno dei volti più conosciuti nel motorsport a livello internazionale, una star anche a livello televisivo in Spagna, pilota stimata per la sua professionalità e simpatia