link.png In fuga per il Cile...


Stiamo cercando di partire adesso per il Cile. Vorremmo farlo appena possibile per evitare di trovare poi domani il solito inferno di camion difficili da superare e da seguire. L'assistenza passerà la Cordigliera sul passo di Jama e domani ci ritroveremo in Cile.

La ottava tappa vedrà le moto in Bolivia, in attesa di rientrare in Cile mentre auto e camion si sposteranno attraverso un altro passo, in Cile. Il bivacco che ci attende è quello di Calama, speriamo con meno polvere rispetto allo scorso anno e soprattutto con meno vento.

La tappa di domani, l'ottava, prevede per le moto e i quad un breve trasferimento di 24 chilometri e poi un settore crono di 462km, seguito da un trasferimento di 215, per un totale di 701 chilometri complessivi fatti di grandi laghi salati, con l'immagine del vulcano Tunupa davanti agli occhi (3300 metri di altezza). La prima moto lascerà il bivacco allestito in una caserma militare alle 6, senza aver avuto possibilità di far riparare le proprie moto. Auto e camion invece lasceranno Salta alle cinque e un quarto per un primo lunghissimo trasferimento che li porterà a percorrere 522 chilometri, attraversando anche la frontiera. La speciale conta 302 chilometri, uguale per auto e camion e terminerà a pochi passi dal bivacco di Calama. Nulla di eclatante, solo altitudine e piste rapide da affrontare in questa giornata di spostamento dall'Argentina al Cile.