KRKA 2018

link.png Paolo Sabatucci è arrabbiato


Paolo Sabatucci, l'avvocato di Roma che si è ritirato alla terza tappa di questa Dakar 2014 è arrabbiato. No, non con l'organizzazione della gara, o meglio, anche con quella, ma soprattutto con me perchè non ho detto la verità su di lui. Avrei voluto intervistarlo con la piccola video camera così da mettere la sua voce e il suo viso in video channel ed ascoltare direttamente da lui cos'era accaduto, ma lui si è rifiutato...

Dice che lui non ha mai detto le cose che ho scritto. Dice che ho capito male, dice che "non ha mai mollato di testa" parole testuali, e che lui la famosa salita l'ha fatta, anche se non al primo tentativo come in effetti era stato detto. Mi spiace che un pilota si arrabbi, e soprattutto mi spiace ancora di più che non ci sia la disponibilità a chiarirsi e a parlarne. Ma il nervosismo in questi giorni probabilmente, e purtroppo, ha preso molte persone, e spesso anche giustamente visto come sono andate a finire le cose.

Ad ogni modo mi scuso con Paolo se ho scritto cose inesatte, e mi scuso con tutti coloro che lo seguono da casa. Da diversi giorni cercavo di fare un'intervista con lui ma incontrandoci sempre e solo per caso non avevo con me l'occorrente e lui mi ripeteva, "tanto ci vediamo a Salta". Ma in un bivacco così grande come è quello della Dakar fra ieri e oggi non ci siamo mai incontrati, fino al momento in cui lui è venuto in sala stampa e mi ha detto che avevo scritto cose non vere.

Peccato, perchè se c'è un pregio di questo sito, tirato avanti unicamente e solo con le nostre forze e i nostri sforzi, soprattutto economici, senza aiuti da parte di nessuno, se c'è una cosa che posso fermamente affermare - essendo l'unica che scrive i testi di questo sito - è che noi ci pregiamo di raccontare sempre e solo la verità su come si sono svolti i fatti, e quando non siamo in grado di conoscere la verità lo scriviamo senza vergogna.

Peccato, mi spiace che Paolo si sia tanto arrabbiato. Come ha detto lui, l'unica cosa vera che posso dire è che a lui questa Dakar non è piaciuta e che non ci rimetterà più piede, anche queste sono sue testuali parole ! Capitolo chiuso Paolo, buon rientro a casa.