KRKA 2018

link.png Il Campionato del Mondo moto Cross Country


E come sempre dopo la Dakar si comincia a parlare del Campionato del Mondo 2014, quello Cross Country naturalmente, o Tout Terrain che dir si voglia. Le gare sono più o meno sempre le stesse, ma sono cambiate un po' le date. In totale si parla di sei appuntamenti, da aprile 2014 a ottobre.

La gara di apertura per il calendario mondiale sarà anche quest'anno quella di Abu Dhabi - Abu Dhabi Desert Challenge - che si correrà nella penisola arabica dal 4 aprile al 10. Ad organizzarla  United Arab Emirates Motorcycle Club e per chi volesse informazioni c'è il sito dedicato www.atcuae.ae mentre la mail di riferimento è : motouae@eim.ae

Pochi giorni dopo, come sempre, ci si sposta in Qatar per la Sealine che ormai sta diventando un appuntamento tradizionale del calendario. La gara Sealine Cross Country Rally comincerà il 20 aprile e si concluderà cinque giorni dopo. In questo caso l'organizzazione è la federazione locale il cui sito per le informazioni è sempre : http://www.qmmf.com.

Pochi giorni dopo e cioè per la precisione il 18 maggio il via al Pharaons Rally che ha cambiato data ed anche località visto che si parla insistentemente di una partenza da Luxor e dintorni. L'organizzazione è egiziana, e si rifà all'Automobil e Touring Club egiziani e questo è il sito, http://www.atce-egypt.org anche se ovviamente non dobbiamo dimenticare il sito www.pharaonsrally.com

Il 7 giugno il Campionato approda in Italia, per il Sardegna Rally Race che si svolgerà dal 7 al 12 sulla splendida isola italiana: l'organizzazione sarà sempre della Bike Village ed il sito di riferimento è quello omonimo : www.bikevillage.it

Infine le ultime due gare. Il Rally do Sertos in Brasile comincerà il 21 agosto e si concluderà il 30 dello stesso mese e sarà la gara sicuramente più impegnativa di tutto il calendario, mentre a chiudere la stagione si correrà in Marocco, l'OiLibya Rally, dal 3 al 9 ottobre.

Un calendario interessante ed impegnativo, sopraattutto per quanto riguarda gli spostamenti in nave dei mezzi. Calcolando infatti, che le due gare arabe sono vicinissime fra loro proprio per permettere ai piloti di correrle entrambe senza rientrare in patria, è anche vero che fra Qatar ed Egitto ci sono poco più di 20 giorni di differenza. L'organizzazione del Qatar ha assicurato però di collaborare con gli organizzatori egiziani e sembra che un servizio trasporti sarà garantito direttamente dal Qatar per l'Egitto. Non ci sarebbe altrimenti, forse, il tempo necessario per rientrare in Europa e ripartire per il paese africano. Ma il problema si pone anche con il rientro dall'Egitto che dovrà avvenire molto velocemente visto che fra la fine del Pharaons e la partenza della Sardegna ci sono solo 13 giorni. E a tutti e due gli eventi le moto ci arrivano praticamente unicamente, in nave.