TransAnatolia 2017

link.png Italian Baja, tre settimane al via


Si avvicina a grandi passi l'Italian Baja 2014, seconda prova della Coppa del Mondo FIA Rallies Tout Terrain 2014, come sempre a Pordenone e già da qualche giorno Carlo Ragogna, responsabile ufficio stampa, ha iniziato l'invio dei comunicati stampa relativi alla gara. Riceviamo e volentieri pubblichiamo le ultime notizie relative alla prova italiana iscritta nel calendario mondiale FIA. Lo "zar" Boris Gadasin nuovamente a caccia del poker di vittorie con il suo G-Force, ma tra gli avversari ritrova il rivale Vladimir Vasilyev su Mini All Racing X-Raid

Comunicato Stampa Italian Baja

PORDENONE, 22 febbraio 2014_ Si allunga la lista degli iscritti a meno di tre settimane dal via del XXI Italian Baja (13/16 marzo), seconda prova valida per la Coppa del Mondo Fia Cross Country Rallies 2014 (auto) e prima gara della Coppa del Mondo Fim Bajas (moto e quad). Lo scorso weekend si è corsa a pochi chilometri da San Pietroburgo la Northern Forest con il trionfo del saudita Yazeed Alrajhi su Toyota Hilux Overdrive, davanti al russo Vladimir Vasilyev e al brasiliano Reinaldo Varela, guarda caso gli ultimi due vincitori del Baja. Adesso tutto l’interesse si sposta a Pordenone dove è atteso il ritorno dello “zar” Boris Gadasin con il suo G-Force, deciso a conquistare il quarto sigillo dopo i successi del 2007, 2009 e 2011. Impresa non facile considerato il valore degli avversari e le difficoltà di un percorso reso ancora più ostico dalle piogge sovrabbondanti. Uno dei principali antagonisti di Gadasin sarà il connazionale Vasilyev al volante di una Mini All Racing del team X-Raid, quella per intenderci che ha vinto a gennaio la Dakar con Nani Roma davanti a Stephane Peterhansel. E c’è la possibilità che anche Alrajhi metta in obiettivo l’Italian Baja per puntare a un clamoroso bis di vittorie in avvio di stagione. Nel frattempo Miki Biasion si muove nell’orbita R-Team di Renato Rickler sperando di trovare un mezzo Mitsubishi all’altezza delle sue ambizioni da protagonista. ATTENZIONE AL SOCIALE. Forte l’impegno del Fuoristrada Club 4x4 per caratterizzare in senso solidaristico la competizione 2014. Il “Memorial Azzaretti”, che premierà l’autore del miglior tempo nella super special stage tra Cordenons e Zoppola (venerdì 14 marzo), sarà l’occasione per una raccolta fondi in favore del Comitato Ideal Standard, in sostegno alle famiglie dei lavoratori in difficoltà. Inoltre durante il weekend della corsa, nel quartiere generale allestito alla Fiera di Pordenone si svolgerà un mini corso di avviamento alla guida di veicoli per disabili tenuto da EDS (Evolution Driving School), a cura di Gianluca Tassi, pilota disabile che ha partecipato all’Italian Baja e che dimostra con la sua personale volontà e tenacia la possibilità di superare qualsiasi ostacolo.

English Version

Italian Baja, the challenge speaks russian

The Zar Boris Gadasin is looking for the poker of victories again; driving his G-Force, he will face his challenger Vladimir Vasilyev with his Mini All Racing X-Raid

PORDENONE, 22nd February 2014_ Entries’list is becoming longer day by day; the 21st edition of the Italian Baja, which will take place in three weeks (13th/16 th March), represents the second race of the Fia Cross Country Rallies World Cup 2014 (cars) and the first race of the Fim Bajas World Cup (bikes and quads). The Leningrado Northern Forest ended last weekend with the triumph of  the Saudi Yazeed Alrajhi driving his Toyota Hilux Overdrive, ahed on the Russian Vladimir Vasilyev and the Brazilian Reinaldo Varela, the last winners of the Baja. It will be the turn of  Pordenone now, where everybody is waiting for the “Zar” Boris Gadasin with his G-Force, who seems to come back just to get the fourth victory after seizing the first place of the podium in 2007, 2009 and 2011. It won’t be an easy trip, as he is going to face great challengers and  besides heavy rains made the track even more impervious. Gadasin’s hardest challenger will be the Russian Vasilyev with his Mini All Racing of the X-Raid Team, the same which won the Dakar in January thanks to the result of Nani Roma, ahead on Stephane Peterhansel. There will also be the chance for Alrajhi to get the second victory of the season at the Italian Baja. In the meanwhile Miki Biasion still goes on with the R-Team of Renato Rickler,  looking for a proper Mitsubishi vehicle, able to fullfill his dreams. SOCIAL ATTENTION. The Fuoristrada Club 4x4 is hardly working in the name of togetherness for the 2014 race. The “Azzaretti Memorial”, which will award the participant who will get the best time at the Super Special Stage between Cordenons and Zoppola (on Friday 14th March), will give us the opportunity of collecting money in favour of the Ideal Standard Committee, supporting all workers families. Besides, during the race weekend, the Head Quarter at the Pordenone Fair will host a short driving course for vehicles ment to be driven by disabled persons, held by EDS (Evolution Driving School), represented by Gianluca Tassi, disabled driver who took part in the Italian Baja and demonstrates us now his personal willpower and tenacity, which allowed him to overcome any obstacle.