link.png Motorally : Botturi secondo all'Isola d'Elba


Il Campionato Italiano Motorally quest'anno ha deciso che al mare si trova a suo agio. Così dopo la prima gara a Scarlino, in provincia di Grosseto, questo week end ben 211 piloti si sono ritrovati a Portoferraio, all'Isola d'Elba per un doppio appuntamento. Si corre oggi e domani e intanto, in questa prima giornata, Andrea Mancini ha vinto davanti ad Alessandro Botturi e Luca Vecchi.

Oggi prima delle due gare in programma, oltre 200 chilometri, divisi in due anelli con due prove speciali in linea da 21 e 20 chilometri da ripetere due volte e 2 fettucciati da poco meno di 2 minuti. Botturi, in sella alla Husqvarna FE 450 del CF Racing di Fabrizio Carcano ha chiuso in seconda posizione assoluta, staccato dal leader, Andrea Mancini, di un solo minuto e 22”.
Nella prima prova speciale lunga della giornata – dopo il primo fettucciato che aveva vinto a mani basse – purtroppo, Alessandro Botturi, campione italiano in carica e vincitore della prima sfida dell'anno in Toscana, è volato pesantemente a terra e ha rimediato una forte contusione alla spalla che lo ha costretto a rallentare un pochino. Nonostante questo, il campione di Lumezzane ha vinto oggi due speciali su 4 ma purtroppo ha scelto quelle più corte, mentre nelle ps lunghe ha chiuso rispettivamente secondo e terzo, alle spalle di Andrea Mancini. “Sono caduto nella seconda speciale di oggi e ancora non ho capito bene perchè – dice Botturi – stavo andando piano, su un sentiero stretto ed ad un certo punto ho sentito una botta e sono volato per terra. Ho battuto forte la spalla ma mi sono rialzato in fretta e sono ripartito”. A fine gara Botturi si rilassa al suo paddock con il ghiaccio sulla spalla sinistra: “Si è un po' gonfiata, ma sto già meglio. - E racconta ancora - Nella seconda speciale ho fatto un piccolo errore di navigazione, ed avrò perso circa 30”: senza quell'inghippo avrei potuto vincere la speciale...questo può capitare quando si parte davanti a tutti e ci si trova a far strada”.
Ottima la prestazione di Luigi Martellozzo su  Husqvarna FE 250: il pilota veneto ha chiuso tutte le 4 speciali entro i primi dieci posti della classifica assoluta conquistando così l'ottavo posto assoluto e secondo nella classe 250, alle spalle di un vecchio volpone come Fabio Fasola che all'Isola d'Elba è di casa.
Botturi intanto ha messo una seria ipoteca sulla Napoleon Cup, un premio speciale che l'isola ha messo in palio nella ricorrenza del bicentenario dello sbarco di Napoleone che avvenne nel 1814 a Portoferraio: il premio andrà al pilota più veloce nel cross test in questi due giorni di gara.
Domani, domenica, 140 i chilometri del percorso, con una prova speciale in linea da 34 km e un fettucciato da ripetere due volte, ad inizio e a fine giornata.

Classifica a fine giornata:

1 - Andrea Mancini - Beta 55'40"68

2- Alessandro Botturi - Husqvarna a 1'22"74

3 - Luca Vecchi - Ktm a 2'05"69

4 - Glauco Ciarpaglini - Ktm a 2'21"09

5 - Fabio Fasola - Ktm a 2'43"43