KRKA 2018

link.png Vanni Cominotto straccia tutti nel prologo


Vanni Cominotto parte alla grande alla 21. edizione dell'Italian Baja. Il pilota friulano ha battuto tutti nella prima prova speciale della gara di Pordenone, il prologo : in soli nove chilometri il pilota su Yamaha 450 ha fermato i cronometri sui 7'46" netti rifilando al secondo classificato, l'altro pilota di casa, Alessandro Ruoso, ben 26 secondi.

Cominotto è partito velocissimo oggi pomeriggio confermandosi l'ottimo pilota che tutti conosciamo nell'enduro, ma nello stesso tempo, dimostrando che le Baja non lo spaventano. Vanni partiva con il numero 14 sulla moto e visto che il via è stato dato in ordine inverso si è ritrovato all'interno della speciale più o meno in 42. posizione. Nonostante questo Cominotto non ha sbagliato nulla e ha vinto a mani basse, umiliando gli inseguitori, per primo il campione di casa, nonchè campione del mondo Bajas, Alessandro Ruoso (Honda HM) che ha chiuso in seconda posizione staccato della bellezza di 26 secondi. Terzo tempo per Kuba Przykonski, su Ktm con 33" di ritardo e quarta posizione per Alex Zanotti su TM, a 46". Va detto che Alessandro Ruoso è scivolato su un tratto erboso e un po' fangoso, nel superare il compagno di squadra, il venezuelano Michael Berti, e gli si è anche spenta la moto: senza questa scivolata sicuramente i tempi sarebbero stati diversi. Ma è innegabile che Cominotto ha veramente volato basso sui terreni dove è solito allenarsi.

Migliore dei quad al momento, Stefano Biscontin su Yamaha.

I risultati sono visibili in tempo reale sul sito ufficiale della Federazione Cronometristi. www.ficr.it e poi si clicca su rally e poi su Italian Baja.