link.png Abu Dhabi Desert Challenge: il prologo


E' inziato oggi il Desert Challenge ad Abu Dhabi, prima prova del Campionato del Mondo FIM Cross Country e subito la Honda HRC ha imposto uno dei suoi piloti. Joan Barreda il più veloce sulla super speciale di 2,5 chilometri allestita a pochi passi dallo Yas Marina Circuit. Seconda posizione per Sam Sunderland passato quest'anno alla KTM ufficiale che ha preceduto sul traguardo i suoi compagni di squadra Marc Coma e Jordi Viladoms (Ktm), quinto Paulo Goncalves (Honda).

Si apre ad Abu Dhabi il Campionato del Mondo moto mentre per le auto si tratta del terzo appuntamento valido per la Coppa del Mondo FIA di specialità.

54 le moto e i quad al via, contro le 44 auto iscritte che comprendono ben 5 Mini X Raid - e fra queste anche quella di Nani Roma, vincitore della Dakar 2014 - e le 5 Toyota Overdrive, fra cui quella dei due ex motociclisti Dabrowski e Czachor.

Se Barreda ha fermato i cronometri sui 2'04, Nani Roma ha strappato un 2'05, davanti al brasiliano Varela su Toyota e Marek Dabrowski staccato di sei decimi, mentre Varela è secondo per un solo decimo rispetto al catalano. Solo 15° in classifica Al Rajhi su Toyota.

Domani prima tappa della gara, dal Circuito Yas Marina a Qasr Al Sarab, totale 408 chilometri con una ps di 290 km.