TransAnatolia 2017

link.png Ancora Al Attiyah al Sealine Cross Country Rally


qatar 2014Terza vittoria consecutiva su tre tappe disputate finora. Nasser Al Attiyah con la Mini X Raid porta a casa la vittoria anche oggi, nella terza tappa, lunga più di 400 chilometri. Nelle moto trionfo di Joan Barreda - come previsto già ieri sera - mentre il più veloce nei quad è il qatariano Abu Issa.

Nasser Al Attiyah ed il suo nuovo copilota francese stamattina sono nuovamente partiti davanti a tutti ed hanno amministrato il vantaggio - che aumenta di giorno in giorno - prendendosi addirittura il lusso di fermarsi in speciale in una nota non troppo chiara. Il pilota di casa ha vinto la sua terza speciale ed ora conduce la classifica generale con 39' di vantaggio. Alle sue spalle, ahimè, il secondo non è più Al Rajhi che oggi non ha avuto davvero una buona giornata: l'arabo della Toyota Overdrive ha forato tre volte ma quando è arrivata la quarta foratura - già nel primo giorno Yazeed Al Rajhi aveva fatto fuori due gomme - subito prima delle dune, nell'ultima parte della prova speciale il pilota non ha potuto far altro che tentare di raggiungere il traguardo su tre ruote. Purtroppo per lui, non c'è riuscito: ha bloccato il differenziale posteriore, per evitare il surriscaldamento, ma non ha evitato in questo modo la rottura dell'asse posteriore e così si è ritrovato fermo, sulle dune, quando mancava davvero poco alla fine della speciale. Problemi anche per la Mini di Holowczyc, che ha sofferto un surriscaldamento ed è stato costretto, dopo diverse soste in speciale, a fermarsi al controllo di passaggio numero 3 per intervenire sulla sua vettura, in particolare su turbo ed intercooler. Secondo di giornata il brasiliano Reinaldo Varela su Toyota Overdrive, davanti alla Mini del russo, Vasilyev.

Questa mattina solo 15 moto, tre quad e 19 auto hanno preso il via per la gara Mondiale e fra loro per fortuna c'è anche Denis Berezovskiy che ieri aveva sofferto per un problema al motore ma nella notte i meccanici Tecnosport sono riusciti a ripararlo permettendo così al pilota kazako di ripartire...

barreda qatarNelle moto come si diceva ieri, Joan Barreda non ha dovuto far altro - si fa per dire, ovviamente - che raggiungere il gruppetto di testa e viaggiare con loro. Lo spagnolo della Honda partiva dalla sesta posizione e una volta raggiunti gli altri sapeva già di aver riguadagnato il gap iniziale. Ha vinto lui la tappa, davanti a Marc Coma, staccato di 1'19". Terzo posto di tappa per l'altra Honda, di Helder Rodrigues seguito da Jordi Viladoms e Paulo Goncalves che si è messo dietro le altre due Ktm, Sunderland e Faria.

Ma le forature oggi non sono state un problema solo per le auto perchè ne hanno sofferto anche i quad. A cominciare da Abu Issa che è incappato in ben due forature : la prima, subito prima di arrivare al refuling, lo ha costretto a fermarsi per cambiare la gomma, ma la seconda - a circa 50 km dal traguardo - gli ha permesso di arrivare comunque fino alla fine, con quasi mezz'ora di distacco da Rafal Sonik che oggi ha avuto problemi, forse di navigazione, ed ha raggiunto il traguardo in fortissimo ritardo. 

Altri approfondimenti più tardi.