KRKA 2018

link.png Vasilyev e Goncalves i vincitori al Desert Challenge


goncalves abu dhabiVladimir Vasilyev su Mini X Raid ha vinto la prima gara della sua carriera. Il russo del team tedesco di Sven Quandt ha conquistato l'UAE Desert Challenge di Abu Dhabi portando la sua Mini sul gradino più alto del podio. Fra le moto leggendaria vittoria della Honda HRC che piazza il portoghese Paulo Goncalves sul gradino più alto del podio ed interrompe così l'egemonia Ktm che negli ultimi 12 anni aveva sempre vinto questa gara degli Emirati.

Vasilyev è stato il migliore delle 5 Mini iscritte in gara, in questo terzo round della Coppa del Mondo FIA Tout Terrain che prima di Abu Dhabi era passata attraverso le due Bajas, in Russia ed in Italia. Ritiratosi per problemi vasilyevfisici Nani Roma - un' intossicazione che gli aveva provocato una fortissima gastrite, legata anche al forte caldo - le sorti del team sono passate subito nelle mani del pilota russo che ha vinto ben 3 prove speciali su 5 assicurandosi una buona posizione nella classifica assoluta già nei primi giorni. Contro di lui le hanno provate tutte le Toyota Overdrive che si devono accontentare - si fa per dire - della seconda piazza assoluta con il polacco Adam Malysz, mentre Marek Dabrowski si ritrova ad occupare un settimo posto che gli va un po' stretto visti gli ultimi exploit. L'ex motociclista, insieme a Jacek Czachor aveva occupato la seconda piazza assoluta per quasi tutto il rally ma nella penultima speciale si è capotato, scivolando in classifica al settimo posto, al termine comunque di un rally che a detta di Abu Dhabi Marekmolti si è rivelato più complicato del solito. 

Classifica auto:
1. V. Vasilyev (RUS) / K. Zhiltsov (RUS) MINI ALL4 Racing – 17h 10m 19s
2. A. Malysz (POL) / R. Marton (POL) Toyota – 17h 58m 14s
3. M. Zapletal (CZE) / M. Marton (POL) H3 – 18h 29m 58s

Nelle moto la battaglia è stata davvero combattuta, soprattutto in casa visto che Barreda e Goncalves si sono ritrovati a vincere le diverse speciali, praticamente ogni giorno. Barreda ne ha conquistate tre ma ha chiuso la gara in terza posizione dietro il vincitore, il suo compagno di squadra appunto, che ha vinto la quinta ed ultima decisiva speciale, quella di oggi, mentre in seconda posizione si attesta Marc Coma. Il distacco di soli 20" fra il portoghese della Honda e lo spagnolo della Ktm lascia capire chiaramente quanto combattuta sia stata la gara degli Emirati per le due ruote. La quarta piazza è di Jordi Viladoms mentre c'è un bel quinto posto per lo sloveno Miran Stanovnik (Ktm). L'altra Honda, quella di Helder Rodrigues è in settima posizione. 38 i piloti moto arrivati in fondo alla gara.

Classifica moto :

1 Paulo Goncalves 16:57'47 HONDA TEAM HRC
2 Marc Coma +00'20 KTM Red Bull Rally Factory
3 Joan Barreda +08'44 HONDA TEAM HRC
4 Jordi Viladoms +40'49  KTM Red Bull Rally Factory
5 Miran Stanovnik +01:39'24 KTM Team Stavnovik

Fra i quad - tanto per cambiare - vittoria strepitosa di Rafal Sonik (Honda) che infligge al secondo classificato, il russo Sergey Karyakin su E-ATV un distacco di 42 minuti. La nostra Camelia Liparoti (yamaha)ha chiuso in quarta posizione.