TransAnatolia 2017

link.png Nicola Tonetti vince il Croatia Rally 2014


E' stata una giornata incredibile l'ultima di questo Croatia Rally 2014. Davvero incredibile, la classifica si è totalmente rivoluzionata e l'unica certezza, nonostante il forte ritardo pagato nella prima speciale, è stata la vittoria del giovanissimo Nicola Tonetti.


Nessuno se lo sarebbe aspettato che l'ultima tappa, o meglio, la prima speciale della quarta ed ultima tappa del Croatia Rally 2014, organizzato dalla TRX, sarebbe stata così tosta. Una speciale impossibile, o quasi. Impossibile sbagliare di metro. I riferimenti del road book erano ineccepibili, ma bisognava trovarli e capirli . Il pino bruciacchiato per esempio, non era alto sei metri, ma uno. Le buche e le pietre grandi, erano un metro più in là di dove tutti pensavano di averle trovate e quindi invece per completare i 22 km di speciale a qualcuno è servita addirittura un'ora. I due leader della classifica, per esempio. Nicola Tonetti ha chiuso la prima PS in 39. posizione, mentre il suo rivale numero uno è arrivato 43°, rispettivamente con 14' di ritardo e 18'. In compenso ha vinto la ps Michael Miggitsch, in 33'44” davanti a Jens Andersen e Cesare Gallina che stamattina partiva per primo.
A quel punto la classifica era davvero completamente rivoluzionata, con coloro che occupavano l'ottava ed anche la nona posizione in grado di lottare per il podio.
La seconda speciale per fortuna era più veloce, meno navigata e più scorrevole, ma soprattutto tutti i piloti, almeno quelli che occupavano le prime dieci posizioni della classifica partivano con il coltello fra i denti. Ederer vinceva in 18'33” davanti a Tonetti, staccato di 7” ed un incredibile Mattia Riva otteneva il terzo posto di ps con 15” di ritardo dal primo. Lo svizzero Gallina era quarto a 48” davanti a Miggitsch a 50“.
Con questi tempi di speciale la tappa finiva con la vittoria di Miggitsch, seguito da Jens Andersen e Cesare Gallina. Tonetti era addirittura 25° di giornata, con un ritardo di 13 minuti dal primo, mentre Ederer finiva 35° a 16' dal primo.
Ironia della sorte tutti quelli che hanno ottenuto risultati strabilianti oggi erano più indietro in classifica e quindi seppur risalendo la graduatoria a grossi salti, non sono arrivati a toccare i primissimi posti.
Così Nicola Tonetti, partito in testa stamattina, con 45” di vantaggio su Edi Ederer è riuscito, nonostante si sia perso nella prima speciale a vincere per la prima volta questo rally. E come se non bastasse questa è la sua prima vittoria, in assoluto, in un rally raid.
Il pilota, 25 anni, di Milano, studente universitario, ha avuto anche un pizzico di fortuna perchè tutti i suoi più diretti avversari non sono riusciti ad approfittare dei suoi errori, ed anzi, sono caduti anche loro in altrettanti sbagli, sempre sulla prima prova speciale. Chi ha avuto la peggio è stato senza dubbio Edi Ederer, che all'arrivo era talmente scoraggiato da non trovare neanche le parole per commentare la sua gara: il tedesco non solo ha sbagliato strada ma ha riportato anche 45min di penalità, proprio per i grossi errori di navigazione ed è colui che ha pagato il prezzo più caro. Ha perso la seconda posizione ed anche il podio, scivolando in 16. posizione assoluta. Secondo si piazza l'austriaco, Peter Deinbacher (Husaberg) e terzo – a sorpresa – Rainer Wicki con la Yamaha WR450 doppia trazione. La classe B, Medium, viene vinta da Massimiliano Segreto su Ktm 690, mentre la Heavy va a Stefan Hessler con la Suzuki DR Big Rallye. Primo dei quad il tedesco, Renè Koehler su Ktm 525. Serena Borsi, 19. vnce la classifica riservata alle Lady.

English Version

Nobody would have expected that the last stage, or rather, the first stage of the fourth and final stage of the Croatia Rally 2014 organized by TRX, would be so tough. A special stage impossible, or nearly so. It was absolutely forbidden make a mistake, not one meter. The references of the road book were impeccable, but you had to find them and understand them. The charred pine for example, was not six feet tall, but just one.
The holes in the ground and the large stones, were just a meter away from where everyone thought to have found them, and for someone, to complete the 22km special stage served even one hour. The two leaders of the overall, for example. Nicola Tonetti has closed the first PS with the 39 place, while his rival number one came in 43. position, respectively, with 14min delay and 18min. On the other side won the ps Michael Miggitsch in 33min44sec ahead of Jens Andersen and Cesare Gallina, started first this morning.
At that point, the ranking was really completely revolutionized, with those who occupied the eighth and ninth place also in a position to fight for the podium.
The second special fortunately was faster, smoother and less sailed, but above all the drivers, at least those who occupied the top ten positions of the ranking departed with a knife between his teeth. Ederer won in 18min33sec ahead Tonetti, trailing by 7sec and an incredible Mattia Riva obtained the third place with 15sec behind the first. The swiss Gallina was fourth at 48sec in front of Miggitsch to 50sec.
With these special stage times the day ended with the victory of Miggitsch, followed by Jens Andersen and Cesare Gallina. Tonetti was actually the 25th of the day, with a delay of 13 minutes from the first, while Ederer ended 35 ° 16min from the first.
Ironically all those who have achieved amazing results today were further back in the standings and then moving up the rankings even in big jumps, did not come to touch the top places. So Nicola Tonetti, start first in the overall this morning, with 45sec ahead of Edi Ederer has succeeded, although it has lost in the first special, to win for the first time this rally. And it is his first victory ever in a rally raid. The rider, 25 years old, comes from Milan, a university student, had a bit of luck today because all of his closest rivals were not able to take advantage of his mistakes, and indeed, they too have fallen into many mistakes, always on the first special stage. Who had the worst was undoubtedly Edi Ederer, which on arrival was so discouraged by not even find the words to comment his race: the German has not only taken the wrong way but also 45min penalty, because of the large navigation errors and he paid the highest price: he lost the second position and also the podium, slipping in 16th place of the overall.
Second place for the austrian, Peter Deinbacher (Husaberg) and third - surprise – for the swiss, Rainer Wicki with Yamaha WR450 2 wheel drive. The class B, Medium, won by Massimiliano Secret on Ktm 690, while the Heavy goes to Stefan Hessler with the Suzuki DR Big Rallye.
First quad the german, Rene Koehler on Ktm 525. Serena Borsi wins the special female standing with an exceptional 19th place of the overall.