TransAnatolia 2017

link.png Pharaons Rally 2014: veicoli in viaggio


mappa pharaonsE' salpata martedì scorso da Venezia la nave che trasporta i veicoli che prenderanno parte al Pharaons Rally 2014, valido per il Campionato del Mondo FIM e la Coppa del Mondo FIA di specialità. Ma quest'anno il rally, spostato per la prima volta nel mese di maggio, dopo decenni di permanenza nel mese di ottobre, vivrà una battaglia accessa soprattutto nella categoria riservata alle auto. 

I mezzi verranno recuperati al porto di Alessandria domani per affrontare poi le verifiche amministrative e tecniche che quest'anno, per la prima volta, si svolgeranno nello scenario della città di El Gouna sulla costa del Mar Rosso. Piccola “Las Vegas” dell’Egitto, El Gouna è un centro balneare molto apprezzato che offre ai turisti numerosi sport acquatici, e non solo.

34 le moto presenti alla gara in Egitto mentre i quad sono 5 e fra loro c'è anche Stefano Della Valle.

19 le auto invece, più due iscritte al campionato egiziano, ma è in questa categoria che figurano i nomi più noti al grande pubblico. Mentre, infatti, i top team Ktm e Honda ufficiale di comune accordo hanno disertato la gara, lasciando via libera ai team e ai piloti privati, i più grossi team delle 4 ruote ci sono tutti, dalla Mini X Raid alla Toyota Overdrive. Al via infatti nell'elenco degli iscritti figurano Nasser Al Attiyah, su Mini, insieme all'attuale leader della Coppa del Mondo FIA, Vladimir Vasilyev, sempre su Mini, mentre il team di Jean Marc Fortin schiera i due ex motociclisti, che tante edizioni del Faraoni hanno affrontato in sella alla loro Ktm in passato, Marek Dabrowski e Jacek Czachor oltre all'arabo Al Rajhi.

Ma il team X Raid ha schierato anche un altro dei suoi fiori all'occhiello, Orlando Terranova che potrebbe davvero giocare il ruolo dell'outsider nella battaglia per la conquista della Coppa FIA 2014, oltre all'olandese Van Loon che ha deciso di provare la 'piccola' Mini in previsione di un suo utilizzo per la prossima Dakar.

E a proposito di Dakar, proprio ieri si sono aperte le iscrizioni per l'edizione 2015 ed è bene ricordare che le prime a chiudersi saranno proprio quelle delle moto e dei quad.

A rappresentare gli italiani nella categoria delle auto ci saranno i gemelli De Lorenzo, Aldo e Dario al volante della loro Toyota, ma all'appello risponde anche Umberto Fiori, ottimo copilota, che affronta il Pharaons al fianco della 'dottoressa'  giapponese, Keiko Hamaguchi.

Per le moto invece spiccano i nomi di Chavo Salvatierra, in sella ad una Speedbrain, e poi tanti, tanti italiani, da Alfredo Procaccini a Giulio Napoli, dal mitico settantenne Egidio Adreani, a Carlo Seminara. Non mancherà Stefano Turchi, di cui troverete i resoconti nella sua pagina in questo stesso sito, e neanche Maurizio Dominella. Figura di spicco invece fra i quad, il campione polacco Rafal Sonik.

Dopo il prologo sulla spiaggia, previsto per il 19 maggio, i concorrenti affronteranno cinque tappe che porteranno alla fantastica Luxor per poi risalire il deserto egiziano attraverso le oasi di Dakhla e Baharija, per concludere con il tradizionale e sempre emozionante arrivo alle Piramidi di Giza il 24 maggio.