link.png SRR 2014, Botturi allunga...e manca 1 tappa


Botturi allunga i suoi distacchi ad una sola tappa dalla fine. Il pilota di Lumezzane con la sua Husqvarna FE 450 del team CF Racing di Fabrizio Carcano ieri ha vinto la tappa, battendo Coma che ora è a oltre 10', in seconda posizione nella classifica generale, e Gerard Farres, terzo anche in classifica generale con 17 minuti di ritardo Oggi ultima lunga tappa e si sa, al Sardegna, l'ultima tappa ha sempre riservato delle sorprese.

Manca una sola tappa al termine della settima edizione del Sardegna Rally Race 2014 e in testa alla classifica anche questa sera c'è un pilota italiano. Quel pilota si chiama Alessandro Botturi e oggi ha aumentato il suo vantaggio in classifica su Marc Coma (Ktm), che occupa sempre la seconda posizione davanti a Gerard Farres, terzo. Il catalano ora si trova a 10 minuti e 6 secondi dal pilota di Lumezzane mentre Farres con la sua Gas Gas è terzo con 17'57” di ritardo dal leader.
I distacchi sono aumentati dopo le due prove speciali di oggi, la prima di 48 chilometri e mezzo e la seconda da 65. Alessandro Botturi, che partiva in testa, ha gestito il suo vantaggio contenendo i distacchi e soprattutto gli attacchi degli avversari. La prima prova speciale l'ha vinta il giovane Olivier Pain, su Yamaha, che è alla sua prima vittoria di speciale quest'anno in Sardegna. Il francese partiva ottavo stamattina e ha saputo recuperare bene mentre Bottu è arrivato secondo con la sua Husqvarna FE 450 a soli 49”.  Joan Barreda (Honda HRC) partito 14° è riuscito a chudere la speciale in terza posizione e si è migliorato ancora di più nella seconda prova di giornata, riuscendo a vincere con un distacco sul secondo, Ruben Faria (Ktm) di 1'15”, sul terzo, Helder Rodrigues, suo compagno di squadra in Honda di 1'40” e infine su Botturi, quarto a 1'53”. Botturi dal canto suo ha mantenuto alta la concentrazione ed il quarto posto della seconda ps – sempre ricordando che lui apriva la strada – è dovuto all'attenzione che ha mantenuto viva per tutta la prova, particolarmente difficile nella navigazione.  Barreda inizialmente ieri pomeriggio sembrava aver vinto la tappa ma una penalità di 7 minuti, per un taglio di percorso - dovuto forse al fatto che lo spagnolo aveva avuto problemi alla strumentazione ieri - lo ha retrocesso in classifica e Botturi si è aggiudicato la vittoria assoluta della 4. tappa.
La tappa, un anello con partenza ed arrivo da San Teodoro, misura 284 km e le due speciali sono da 118 chilometri la prima e da 50 la seconda. Va ricordato che l'ultima tappa in Sardegna ha sempre riservato sorprese e quindi davvero, anche quest'anno, bisognerà aspettare la bandiera a scacchi che calerà sui concorrenti della prova mondiale, nella piazzetta di San Teodoro domani pomeriggio. Rinvigorito dalle prestazioni del suo compagno di squadra anche Mauro Uslenghi si migliora :il pilota del CF Racing oggi ha chiuso in dodicesima posizione la prima prova speciale e in undicesima la seconda, mantenendo il 14° posto assoluto.