KRKA 2018

link.png Dopo la prima speciale, in Spagna..


Yazeed AlSia le moto che le auto hanno già terminato la prima prova speciale lunga di questa 31. Baja Aragon. Le moto hanno cominciato correndo sulla PS numero 2 mentre le auto hanno affrontato la numero 1 e ora si scambieranno le posizioni. Intanto la prima speciale è stata vinta da Nani Roma fra le auto e da Gerard Farres per le 2 ruote.

217 chilometri e poco più. Tanto misura la seconda prova speciale di questa Baja Aragon che le moto oggi hanno percorso per prime, lasciando il parco chiuso già alle 7,30. Vincitore del prologo e vincitore anche di questa prima speciale è Gerard Farres, su Gas Gas che ha ottenuto un tempo complessivo di 3h.06'42" battendo di quasi 5 minuti Garrido e di oltre sei il terzo classificato, Marc Sola. Ottimo quarto posto per Alessandro Ruoso a9'38" dal vincitore ma ad un solo secondo dal friulano c'è Josè Manuel Pellicer. Grandioso settimo posto per Laia Sanz mentre Marc Guasch è costretto al ritiro per rottura del motore. Alex Zanotti è undicesimo con la sua TM.

Fra le auto vittoria di speciale, 116 chilometri in tutto, per la Mini All 4 Racing di Nani Roma che ha battuto il suo compagno di squadra, Orlando Terranova di soli 33". In terza posizione Zheludov a 2'36" seguito da Van Loon e poi da Nasser Al Attiyah che occupa la quinta posizione della classifica di speciale. Già fuori gara Giovanni Manfrinato mentre Tony continua la sua gara su Isuzu e ha chiuso la speciale in 38. posizione davanti ai fratelli Salvi 43. Migliore degli italiani Elvis Borsoi, 28° assoluto di speciale.

Ora si riparte per la seconda speciale della giornata. Le moto si troveranno ad affrontare la più corta, da 116 chilometri, le auto la più lunga da 217. Le moto entraranno nella ps alle 13,41 e dovrebbe uscirne alle 15,14, la prima mentre le auto alle 11,33 rientreranno nella seconda ps.