TransAnatolia 2017

link.png Marc Coma estende il suo vantaggio al Sertoes


sertoes rodriguesLa prima parte della tappa marathon ieri non è stat affatto semplice, esattamente come ci si aspettava. La prima parte della speciale di 334 somigliava più ad una prova di trial che non ad un rally raid.

Marc Coma ha trionfato in questa prima parte della marathon e ha dato un notevole distacco ai suoi avversari in una tappa che era veramente varia a livello di terreni e per questo particolarmente impegnativa. Dopo una prima parte quasi trialistica i piloti si sono trovati ad affrontare piste più veloci e scorrevoli fino ad entrare in una foresta di eucalipti che ha messo a dura prova le doti di navigazione di ognuno.

Le difficoltà del percorso hanno costretto i piloti a cambiarsi la ruota posteriore, da soli, visto che essendo tappa marathon non eran autorizzate le assistenze e questa è stata l'unica operazione che l'organizzazione ha permesso, adducendo delle reali questioni di sicurezza. Le pietraie di ieri infatti, hanno massacrato pneumatici e mousse e quasi tutti hanno provveduto alla sostituzione.

Coma ha preceduto sul traguardo Jean Azevedo che ha disputato una splendida tappa, rifilandogli comunque ben 4'33" mentre in terza posizione è arrivato Paulo Goncalves, a 4'56" e in quarta Helder Rodrigues con poco più di sei minuti di ritardo. David Casteu ieri ha ottenuto una settima posizione e ora in classifica assoluta occupa l'ottavo posto con un ritardo dal primo di 34'. Coma conduce con un vantaggio complessivo di 7 minuti netti sul portoghese della Honda HRC mentre in terza posizione Azevedo conta ben 14' di ritardo.

Oggi sti sta concludendo la seconda parte della marathon: un anello di 204 chilometri complessivi con una speciale di 178,87 km.