TransAnatolia 2017

link.png Sempre Marc Coma in testa al Sertoes Rally


Goncalves SertoesProsegue la cavalcata vincente di Marc Coma nel Rally dos Sertoes in Brasile. Le ultime due tappe, da Catalao a Paracatu e da Paracatu a Sao Francisco hanno assistito alla vittoria di Marc Coma (Ktm), martedì e di Paulo Goncalves (Honda) ieri, e ora i due piloti sono staccati di 2 minuti nella classifica generale.

La speciale di martedì, di 210 chilometri circa, è stata una delle più veloci e rocciose, con un fondo duro che ha permesso ai piloti di mantenere un ritmo alto. Marc Coma (Ktm) ha vinto la speciale con un tempo di 2h.36'10" precedendo il brasiliano Jean Azevedo che corre come pilota ufficiale Honda Brasile, di 1'18". Terza posizione per Paulo Goncalves a 2'40" dallo spagnolo e quarto posto per il compagno di squadra in Honda HRC, Helder Rodrigues a 3'07".

In questo modo in classifica generale lo spagnolo rafforzava il suo vantaggio e distaccava Goncalves di 3'19" mentre in terza posizione si attestava Jean Azevedo a 3'34".

Ieri la tappa prevedeva 585 chilometri complessivi, con la speciale più lunga del rally, di quasi 364 chilometri. Paulo Goncalves, partito dalla terza posizione, imponeva da subito un ritmo forzato a tutti gli altri, e riusciva a primeggiare su un terreno duro, con passaggi su piste molto strette, con un fondo accidentato e rovinato dalla pioggia caduta nelle ultime settimane. "Sono partito forte stamattina - raccontava il pilota portoghese al traguardo di Sao Francisco - ma ho commesso un errore a metà speciale. Ho perso concentrazione e di conseguenza ho perso anche qualche secondo prezioso. Mi sono imposto di ritrovare la concentrazione e andare ancora più forte e ci sono riuscito e in questo modo ho vinto la speciale e ho recuperato più di un minuto al mio avversario numero uno". Infatti, Goncalves ora si trova sempre in seconda posizione, dietro Marc Coma ma il distacco si è ridotto a 2'04" dopo che il catalano della Ktm si è sistemato in seconda posizione ieri con un ritardo di 1'15" dal portoghese della Honda. Terza posizione di speciale per Helder Rodrigues con l'altra Honda davanti a Jean Azevedo che resta terzo in classifica assoluta ma con un ritardo più importante ora, di oltre 9 minuti.

Oggi si corre la prima parte della tappa marathon e sappiamo già per esperienza che in Brasile le tappe marathon sono davvero toste. La prima parte porterà la carovana del rally da Sao Francisco a Diamantina con una tappa di 645 chilometri e mezzo ed una speciale di 336 km. All'arrivo della tappa le moto andranno direttamente in parco chiuso e non si potrà toccarle e fare assistenza.