TransAnatolia 2017

link.png Ungheria: Nasser Al Attiyah all'attacco


Nasser Al Attiyah.jpgLa seconda prova speciale della giornata odierna è stata spezzata in due. Nel primo troncone il più veloce è stato Nasser Al Attiyah che ha girato con uno strabiliante 28'25" mettendosi dietro tutti gli avversari. E questo si è poi ripetuto anche nel secondo tratto della speciale mentre esce di scena la Mini di Holowczyc.

Nasser Al Attiyah dunque, ha vinto la seconda ps ottenendo dapprima 28'25" nel primo tratto e poi 38'17" nel secondo. Il pilota del Qatar ha probabilmente avuto bisogno di prenderci la mano con questo Hi Lux della Overdrive ed ora che si trova più a suo agio sta riuscendo a migliorare i tempi.

Alle sue spalle Orlando Terranova ha girato in 29'12" e nel secondo tratto in 38'41" mentre Vasilyev nel primo tratto ha chiuso quarto dietro a Boris Gadasin che sta recuperando dopo una partenza quasi disastrosa ieri, con un tempo di 29'45" che va a sommarsi al 39'47" del secondo tratto di ps.

Esce di scena invece Holowczyc il cui copilota, un nome nuovo, che forse non risentiremo mai più in futuro, si è sentito male. Moises Torrallardona alal fine della prima speciali di oggi si è sentito male e il pilota è stato costretto a fermarsi per farlo scendere dalla Mini. Appena messo piede a terra il copilota è svenuto "il suo viso aveva un colore spaventoso e piedi e mani erano tutti sudati" ha spiegato Holowczyc che ha preferito ritirarsi e non mettere in pericolo la salute del suo 'naviga', mentre i nostri Trivini Bellini (Mitsubishi) risalgono e chiudono i primi chilometri in 18. posizione e il secondo tratto in 16., risalendo così anche nella classifica generale. Terranova è ancora primo in classifica generale con 1'10" su Nasser mentre in terza posizione risale Vasilyev staccato ora dal compagno di team di 5'42".

Ritirato anche Adam Malysz che ha capotato la sua Toyota a 20 km dalla fine della terza speciale della Baja.

Alle 15 si riparte dal parco chiuso di Papa per il secondo ed ultimo giro della giornata.