link.png Baja Poland, vincono Holowczyc e Marè


Bisogna ammettere i propri limiti quando non si riesce a far bene un lavoro, e nel caso della Baja in Polonia il problema sussiste davvero. Le informazioni che arrivano dalla Polonia dagli organizzatori sono frammentarie e minime e quindi, auto a parte, non si capisce bene cosa sia accaduto nella classifica moto. La sola cosa certa è che hanno vinto Holowczyc su Mini ed Adrien Marè su Yamaha.

L'altra cosa che si sa per certo è che è piovuto talmente tanto che l'ultima speciale, la quarta, nonchè la seconda di domenica, è stata annullata. Si conoscono poi i ritirati e cioè Nasser Al Attiyah che ha rotto il posteriore della sua Toyota, Taddy Blazusiak che dopo due forature sabato e diversi danni è stato costretto a fermarsi così come Ten Brinke che in realtà non è riuscito a completare la speciale di domenica. Il leader della Coppa del Mondo FIA, Vasilyev su Mini, invece ha preso un albero ed è uscito di scena e così sul podio delle 4 ruote salgono il polacco della Mini, appunto seguito dal polacco della Toyota Overdrive Malysz, l'altro polacco della Mini Kaczmarki su Mini e infine l'equipaggio dei due ex motociclisti Dabrowski Czachor su Toyota, insomma 4 polacchi ai primi quattro posti.

E' più complicata la situazione moto...Sabato sera, come riportato anche nel mio post della nottata in testa alla classifica della seconda ps della giornata c'era Kuba Przygonski che invece dopo è stato spostato all'ultimo posto della classifica di speciale essendo caduto e avendo anche preso una forfettaria. Il giorno dopo, domenica mattina nonostante l'acqua e il terreno malridotto le moto sono ripartite tutte ed Alessandro Ruoso ha vinto la speciale chiudendo in 58'09" e battendo il pupillo di casa, Kuba Przygonsky di soli 22". Terza posizione per Adrien Marè e quarta per Alex Zanotti ma poi la classifica finale - essendo stata annullata l'ultima speciale del rally - tenendo conto di tutte le penalità forfettarie vede vincere il monegasco Marè su Yamaha, davanti al polacco Krasuski (Ktm) mentre al terzo posto, primo dei quad c'è il 'solito' Kamil Wisniewski. Alessandro Ruoso è quinto, davanti a Kuba, mentre di Zanotti non si hanno notizie.