TransAnatolia 2017

link.png E finalmente la classifica del Transanatolia 2014


73 Bertoldi, Botturi, Tarricone.JPGE finalmente ieri sera, poco prima di mezzanotte abbiamo avuto la classifica definitiva del Transanatolia 2014, con tanto di piloti moto, auto, e raid. Intoccato ovviamente il podio delle due ruote, le cose cambiano un po', dopo il conteggio delle penalità e i minuti recuperati per i soccorsi ai feriti, per le posizioni sotto il settimo posto.

La classifica consegnata ieri sera tardi, conferma le prime tre posizioni della generale con Alessandro Botturi (Husqvarna CF Racing) vincitore con 14h.44'54" ed il secondo posto di Alberto Bertoldi (Husqvarna) con un tempo globale di 17h.24'18". Al terzo posto c'è Francesco Tarricone (Beta) per un solo minuto e 17 secondi da Bertoldi mentre in quarta posizione si trova il primo pilota turco della classifica, Serkan Ozdemir - già visto anche nel Sardegna quest'anno - con un totale di 17h.28'14". Quinta posizione per l'ottimo Giuseppe Bazzani con 17h.35'37" mentre in sesta posizione per soli 28" secondi rispetto al tempo dell'italiano c'è un altro pilota turco, Umit Salkim. Settima posizione e vittoria della classifica femminile per la splendida Rosa Romero che ha disputato un rally fantastico in Turchia, affinando le sue doti di resistenaza ed anche di navigazione, mentre in ottava posizione risale in classifica Emanuele Piva (Yamaha) con un tempo complessivo di 19h.48'.09" contro i 19h.46'58" di Rosa.

In nona posizione c'è Selçuk Bektas, mentre completa la rosa dei primi dieci proprio Francesco Catanese (Ktm) che risale in classifica con un tempo globale di 20h.19'38". Alle sue spalle troviamo Ladis Dalle Mule, undicesimo, su Honda, ed anche in questo caso il distacco fra lui e Catanese è minimo, 1'01". Valdimiro Bressi con la sua Ktm è 49 Tsanko Tsankov  -Polaris RZR - BGR.JPGdodicesimo mentre Carlo Seminara, per terminare la lista degli italiani è sedicesimo.

76 Rampino e Mutti.JPGLa classe riservata ai buggy ha visto la vittoria del Polaris RZR numero 302 dei bulgari Tsankov-Todorova, mentre fra le auto ha vinto la Jeep rossa 303 di Tinkir-Gunpay. Di Marino Mutti e Roberto Zambelli e dell'Unimog Merceds abbiamo già detto ieri, mentre nella classifica riservata al raid i nostri italiani, Vito Rampino e Federico Guglielmi hanno chiuso in seconda posizione con la loro Toyota.