link.png Tanta neve al Baja Russia, Northern Forest


Baja Russia logoUn bianco manto di neve ricopre il paddock della Baja Russia, gara di apertura quest'anno della Coppa del Mondo FIA tout terrain che si corre nella repubblica di Karelia, in Russia appunto. Si comincia oggi pomeriggio, dopo le verifiche della mattinata, con il prologo di poco meno di  10 chilometri.

L'escursione termica la farà da padrone nei primi match della stagione FIA 2015. Rientrate or ora dalla Dakar le vetture che hanno partecipato alla Dakar 2015 si sono già spostate in Russia per prender parte al primo round della Coppa del Mondo FIA, previsto quest'anno con la Northern Forest ’15. In realtà quasi tutti i team avevano altre vetture pronte qui in Europa e solo pochissimi sono saliti dalla Francia alla Russia, via strada. La Baja quest'anno si svolge nella repubblica di Karelia che si trova proprio al confine fra Finlandia e Russia, in una zona che definire fredda non rende l'idea.

Dopo le operazioni preliminari di questa mattina la Baja, la prima delle sei Mappa Baja Russiapreviste nel calendario iridato, si aprirà oggi pomeriggio con il prologo, un percorso di 9,5 chilometri che decreterà l'ordine di partenza domani mattina per la prima tappa. 159 i chilometri previsti per domani mattina, nella prima tappa, tutti compresi in una speciale e poi domenica la stessa speciale però disputata in senso contrario.

Centro della Baja la cittadina di Sortavala e Blacks Rocks un centro turistico della stessa regione di Sortavala che ospita Yartsevo la cittadina accanto alla quale si snoda la prova speciale.

26 le auto iscritte all'evento per la Coppa FIA - sono 38 in totale - e fra queste brillano il neo campione del mondo 2014 Vladimir Vasilyev su Mini. Miroslav Zapletal con il suo intramontabile H3 Evo, Marek Dabrovski con la prima delle tre Toyota iscritte in gara, di nuovo con il suo copilota di sempre, assente dalla Dakar per un terribile lutto, Jacek Czachor. 

Le altre due Toyota sono quelle del brasiliano Reinaldo Varela - che immagino sconvolto dal freddo- e del finlandese - Suominen un nome nuovo per il team di Jean Marc Fortin.

Due le Mini invece, oltre a quelle del russo anche quella dell'olandese Erik Van Loon e poi ci sono anche gli italiani, Riccardo Garosci che corre insieme a Giacomo Tognarini con i colori della RalliArt Mitsubishi di Renato Rickler e con loro anche il quatariano Al Thani, sempre su Pajero. Il resto degli equipaggi sono tutti russi e kazaki e fr aloro anche Denisd Berezowski che ben conosciamo essendo pilota dell'italiana Tecnosport.

Alle 15 di oggi il via alla prima prova, il prologo appunto mentre alle 19 si terrà la consueta scelta dei primi dieci classificati per l'ordine di partenza di domani mattina. La tappa di sabato prevede questa specialona intorno alla foresta di Sortavala e Suojarvi da 159 km.

English Version

The first action of the 2015 World Cup FIA Cross Country will be the Baja Russia, Northern Forest, in this week end. The actions gets underway with a 9.5km Prologue stage on Friday, February 20th and then two days of action along a 159km section through the frozen wilderness on Saturday, February 21st and the selective section run in reverse on Sunday, February 22nd.

Event formalities will be based at the Black Rocks tourist centre, while the competitive route winds its way close to the Finnish border, near Yartsevo in the Sortavala region, and then further north towards the district of Suojärvi. The Republic of Karelia stretches from the White Sea coast to the Gulf of Finland and contains the two largest lakes in Europe, Lake Ladoga and Lake Onega.

Overdrive Racing will field three Toyotas for the Brazilian driver Reinaldo Varela, Pole Marek Dabrowski and new Finnish team member Tapio Suominen. Fellow countrymen Gustavo Gugelmin and Jacek Czachor will partner the leading two drivers, while Suominen teams up with Toni Nesman.

Varela has been an integral member of the Overdrive Racing line-up for several years and finished a fine third overall in last year’s Northern Forest event behind Overdrive’s outright winner Yazeed Al-Rajhi and runner-up Vladimir Vasilyev.  Fresh from finishing 23rd overall in the Dakar Rally, Dabrowski is reunited with usual Polish navigator Czachor in Russia, after a family tragedy forced the former enduro rider to miss the Dakar. The Polish duo also enjoyed a useful Russian adventure last season and finished fifth overall in their Team Orlen-backed car.

“I am planning to do all the rounds of the FIA World Cup, starting in Russia,” said Dabrowski. “I have visited the country four or five times before, but last year was the first time I competed here. Before then, I had not had any winter racing experience. This year the race will be located in an unfamiliar area, but we are prepared and looking forward to it.”

“Obviously we had a lot of sorting out to do logistically after the Dakar Rally, but the new season starts quickly and we are now raring to go with a new FIA World Cup programme and three cars in Russia,” said Overdrive Racing’s team director Jean-Marc Fortin.
“The relocation of the rally headquarters and the stages didn’t really influence our logistics much. I am well acquainted with the Karelia region, having visited it twice in the past for Russian national rallies. The place is spectacular. It will be a fascinating race.”

Main competition to the Overdrive crews will come from the defending FIA World Cup champion Vladimir Vasilyev, fellow Russian driver Evgeny Firsov, Kazakh Andrey Cherednikov, Latvian Aldis Vilcans and Qatar’s Sheikh Hamed bin Eid Al-Thani with the italian team of RalliArt Mitsubishi.

The move north to the colder region of Karelia, near the border with Finland, is likely to give the organisers more stable winter weather, guaranteed snow cover and lower temperatures.

Comments

There are no comments


Post a comment