KRKA 2018

link.png Touareg Rally: Tonetti-Borsi tornano vittoriosi


Touareg RallyeLa coppia Checco Tonetti e Marco Borsi che già aveva provato l'ebrezza di una gara insieme in Tunisia, ormai cinque anni fa, con un Bowler, si è riunita nel 2015. Per il Touareg Rally, conclusosi sabato in Marocco ma questa volta i due amici erano a bordo di un UTV, o SSV, un Polaris Razor 1000, preparato da Grand Erg di Lissone. E non erano i soli italiani al via.

167 moto, e poi una 40 tra quad e auto e tre camion questi gli iscritti alla gara che quest'anno affrontava un percorso di ben 1980 chilometri. Primi della categoria UTV, o Sidebyside - SSV,  come vogliamo chiamarli, Checco e Marco hanno sbaragliato gli avversari vincendo a mani basse ed arrivando ad imporsi anche in una delle sei prove speciali della gara. Fin dal primo giorno i due amici si sono messi in evidenza finendo al settimo posto assoluto nella prima tappa con il mezzo preparato da Stefano Pirola. E poi da lì hanno bissato i successi di speciale, uno dietro l'altro: sempre primi assoluti della categoria che contava diversi concorrenti fino all'ultimo giorno quando si sono ritrovati primi e vincitori, con quasi due ore di vantaggio sul secondo equipaggio. La gara era partita da Ouarzazate l'8 marzo, dopo verifiche amministrative e tecniche il sette, con una prima tappa che portava la carovana di oltre 200 concorrenti fino a Zagorà. Per la prima volta nella sua storia di 16 edizioni, il rally ha vissuto un prologo di 4 chilometri - ricavato all'interno della prima tappa - che è servito ai concorrenti per comporre la griglia di partenza. Merzouga, l'Erg Chebi e l'Erg Chigaga hanno fatto da sfondo a sette giorni di gara fino al rientro il 14 marzo ad Ourzazate.

"Dal punto di vista del percorso e dei paesaggi la gara è bellissima - commenta Checco Tonetti, rientrato in Italia da qualche giorno - molto varia. Poi se vogliamo guardare il quadro d'insieme c'è qualche problemino a livello di regolamento, elaborato in modo un po' diverso dal solito, come per esempio i WPT non tutti facili da trovare e soprattutto gestiti in modo un po' arbitrario dell'organizzatore. E poi il road book, diverso da tutti gli altri al mondo, calcolato al contrario, e infine a livello sicurezza ci sono ampi margini di miglioramento" ma questo già si sapeva.

Fra gli altri italiani al via, oltre a Tonetti-Borsi troviamo anche per il team Azzurrorosa Mirco Bettini, Alessandro Lombardo,Stefano Trovanelli, Miria Amadori, Maurizio Trovanelli,  Massimo Balducci, Giuliano Lupi, Giovanni Ferrari, Giuseppe Muratore e Cristina Marchetti oltre ad  Alessio Corradini, ed il gruppone di Energia&Sorrisi composto da Giampietro Dal Ben, Dante Corbani, Giorgio Apostolo, Michele Sartori, Salvatore Russelli, Paolo Caprioni, Raffaele Bacchi, Denis Stella, Gianni Moretto, Giorgio Borgonovo. Al traguardo oltre alla coppia Tonetti-Borsi sono arrivati anche Caprioni e Maurizio Trovanelli iscritti nella classifica Moto Amatori, Micro Bettini e Tony Ferrari nella Amatori over 50 insieme anche a Stefano Trovanelli, e poi nella classifica Amatori anche Corbani, Bacchi, Apostolo, Lombardo, Moretto, Stella e Russelli.