TransAnatolia 2017

link.png Dakar 2016: si partirà da Lima ?


bolivia dakarDomani mattina, giovedì 16 aprile a quest'ora si svolgerà a Parigi in Avenue Wagram la conferenza stampa di presentazione della Dakar 2016 ma già le prime indiscrezioni cominciano a filtrare, ed arrivano proprio dal Sud America. Qualcuno parla di una partenza da Lima, in Perù, per la gioia di tutti gli appassionati e i piloti che hanno tanto amato quel Paese. Passaggio obbligato questa volta per tutti in Bolivia e poi arrivo a Buenos Aires in Argentina. Se davvero sarà così potrebbe essere uno dei percorsi più belli nella storia della gara.

La notizia è filtrata attraverso le maglie dell'informazione boliviana ed anche peruviana. Domani mattina però ne avremo la conferma ufficiale e quindi per il momento sono solo supposizioni. La Dakar 2016 potrebbe partire dal Perù, passare in Bolivia ed arrivare in Argentina, per la precisione nella capitale che quest'anno invece aveva ospitato la partenza della grande competizione.

Il percorso nei suoi dettagli in realtà verrà scoperto domani mattina quando lo annuncerà il direttore della Dakar, Etienne Lavigne durante la conferenza stampa prevista per le 9,30 al Pavillon Wagram nella omonima via. Eppure la voglia di scoprire qualche cosa prima dell'annuncio ufficiale è talmente tanta che, cerca cerca, qualche cosa si trova.

Le altre notizie che, forse, verranno svelate domani riguardano il tracciatore della prossima Dakar: confermato che David Castera, rientrato a vivere in Francia dopo un paio di anni di permanenza in Argentina, non fa più parte di ASO chi si prenderà la responsabilità di disegnare il road book ed il percorso? Di sicuro in parte il percorso è già stato disegnato, negli anni passati, come era abitudine di David e dell'equipe di pre scouting, ma certo bisognerà affinarlo e chi sarà in rado di farlo? David, non bisogna dimenticare, è un ex campione di enduro e ha corso nei rally quindi sa benissimo quali sono le esigenze e le necessità dei piloti motociclisti quando corrono un rally raid. Chi altro sarà in grado di farlo altrettanto bene?

Intanto le indiscrezioni che filtrano, questa volta invece dalla Francia, danno David già a contratto con Peugeot, come team manager. E così la Casa francese si è accaparrata due pezzi da 90 della Dakar: Stephane Le Bail ex tracciatore, disegnatore di road book e apripista oggi impegnato come map man, e David Castera. Con l'arrivo di David nel team la Peugeot ha davvero fatto bingo.

In attesa di saperne di più, domani mattina...


Comments

There are no comments


Post a comment