link.png Hellas Rally Raid, prima tappa a Cerutti


Sam Sunderland Hellas90 moto, 13 quads e 8 UTV. E' questa la lista partenti all'Hellas Rally Raid che ha preso il via ieri in Grecia con le verifiche amministrative e tecniche, ed oggi con la prima tappa delle sei previste. Moltissimi gli italiani al via e fra loro anche Jacopo Cerutti, alla sua prima uscita internazionale in un rally navigato.

Fra gli iscritti ci sono anche nomi di un certo prestigio come Sam Sunderland e Matthias Walkner, entrambi su Ktm ufficiale ma non mancano anche l'olandese Robert Van Pelt, che ha corso anche alla Dakar in questi ultimi anni, ed alcuni dei protagonisti del nostro campionato italiano motorally, da Filippo Ciotti a Massimo Prazzoli, da Luigi Beretta ad Aurelio Brussich. Al via anche Heinz Kinigadner insieme a suo figlio Hannes con un Razor 1000.

La gara ha lasciato stamattina Nafpaktos che ieri sera alle 20 aveva ospitato la cerimonia di partenza con la lunga sfilata degli oltre 100 mezzi, nella splendida cittadina sul mare affacciata sul Golfo di Corinto. Due le prove speciali in programma per questa prima tappa:  la prima da 71,84 km - partita da Evinos - e la seconda dopo un trasferimento di poco più di 16 chilometri, con partenza da Agrinio, lunga 72 chilometri e mezzo.

In questo momento la prima speciale è già terminata: stamattina al via Sunderland era riuscito a stare davanti a tutti ma dopo qualche piccolo errore di navigazione era stato bravo Jacopo Cerutti (Honda) a superarlo e a portarsi al comando. L'italiano ha aperto la strada, con Sunderland attaccato e in terza posizione Walkner ma al traguardo Jacopo è arrivato per primo e con un gran bel vantaggio sugli inseguitori. Ha chiuso con un tempo di 1h.33'04" contro l'1h.39'20" di Sunderland e l'1h40'13" di Walkner. Quarta posizione per Filippo Ciotti (RR480) e quinta per Roberto Barbieri (Beta). Nei primi dieci posti della classifica della prima speciale della gara ci sono ben sei piloti italiani.

La seconda prova speciale invece ha visto primeggiare l'austriaco della Ktm Matthias Walkner che ha vinto con un vantaggio di 5'50" su Jacopo Cerutti e di 14'09" su Sam Sunderland. La giornata si è conclusa con la prima posizione di Jacopo Cerutti (Honda) staccato di 3'19" da Walkner e 16'35" da Sunderland, terzo in classifica assoluta. Quarto posto per Roberto Barbieri e quinto per Alberto Zorloni. Più sfortunato nella seconda speciale Filippo Ciotti che è rimasto senza benzina e ha dovuto camminare un po' per trovarla e riuscire a ripartire: al termine della seconda ps è arrivato diciassettesimo ed ora occupa il settimo posto nella classifica assoluta al termine della prima tappa.

Domani si parte alle 6 di mattina per la seconda tappa costituita da oltre 350 chilometri: nuovamente due le prove speciali, la prima di 111 chilometri e la seconda di 109 km.


Comments

There are no comments


Post a comment