TransAnatolia 2017

link.png Una quarta tappa piena di sorprese


Partenza san teodoroLa penultima tappa del Sardegna Rally Race 2015 ha riservato un numero incredibile di sorprese, e purtroppo per noi italiani non tutte positive, anzi. Alessandro Botturi e Vanni Cominotto sono usciti di scena dall'edizione di quest'anno, e in questo modo la classifica ha perso due grandi protagonisti. In compenso il giovanottone austriaco che risponde al nome di Matthias Walkner (Ktm) si è attestato in prima posizione con un distacco di ben 5'10 da Armand Monleon. Marc Coma in classifica assoluta è terzo a 6'34" dal primo.

Che giornata ! In tutti i sensi. Come si può ascoltare direttamente dalla loro voce su videochannel (interviste a San Teodoro) quasi tutti i piloti hanno avuto problemi in una delle due prove speciali: chi è caduto, chi è scivolato, chi ha rotto la ruota. Marc Coma che ieri ha chiuso in sesta posizione nella quarta tappa ha spiegato meglio di tutti quanti che il terreno di questa penultima speciale è totalmente diverso da quello che avevano trovato nei giorni scorsi, risalendo dal sud del'isola e anche se magari erano preparati a livello mentale, non se lo aspettavano e quindi in tantissimi, complice anche la pioggia della notte precedente, sono scivolati. Brutte cadute per Rodrig Thain e per Adrien Van Beveren, ed anche per i nostri Cucchi o Vecchi, Matteo Graziani compreso, ma nessuno si è fatto tanto male quanto Vanni Cominotto che a soli 30 chilometri dalla fine della prova speciale, nella polvere di Botturi che lo precedeva, è volato in terra. Per fortuna niente fratture per lui, ma un po' di punti sul braccio destro e tante botte, un gomito gonfio, una spalla malconcia. Solo 11 chilometri dopo nella stessa speciale è toccato ad Alessandro Botturi fermarsi. Gli è scoppiato il pneumatico posteriore in un punto in cui andava ben oltre i 100 all'ora. La mousse ha mollato e il copertone è uscito dal cerchio e lui con tutta la sua possenza è riuscito a controllare la moto ma per farlo ha messo giù il piede destro e il ginocchio è andato in distorsione provocando uno strappo ai legamenti. Bottu sta bene, e ringrazia il cielo di aver controllato la sua Yamaha, ma ora zoppica vistosamente.

La tappa intanto ha visto trionfare Matthias Walkner (Ktm) che ha chiuso davanti ad Armand Monleon (Ktm) e Rodrig Thain (Husqvarna) che anche lui caduto malamente a 10 km dalla fine della prima speciale ha danneggiato un po' ginocchio e spalla, ma ha proseguito senza indugi fino alla fine. Quarto Paulo Goncalves (Honda) davanti a Jacopo Cerutti quinto e Marc Coma sesto. Bravi i nostri Luca Vecchi e Maurizio Gerini, rispettivamente ottavo e nono di tappa.

Stamattina il percorso è stato cambiato un pochino rispetto al previsto e la partenza è stata spostata e ritardata di mezz'ora. I piloti hanno lasciato San Teodoro alle ore 8,30 per un primo trasferimento di 37 km che li ha portati in prova speciale, la prima, di 60 km. Un altro trasferimento di 73 km con assistenza e poi l'ultima speciale di questo SRR 2015 di 48,2 chilometri. Un ultimo trasferimento di 31 km riporterà i piloti intorno alle 14 a San Teodoro centro.